domenica 9 Maggio 2021 Di Maria:”Potenziare la Polizia Provinciale per meglio tutelare l’ambiente” | infosannionews.it domenica 9 Maggio 2021
Smooth Slider
Fernando Errico : ” L’episodio di oggi al Vigorito non può finire così !”

Fernando Errico : L'episodio di oggi al Vigorito non può finire così !

Errico: “Sottoscrivo ogni parola del Presidente Vigorito” “È davvero vergognoso ...

Serie A, Lonardo: presenterò interrogazione su presenza arbitro Mazzoleni a Napoli e Benevento

Serie A, Lonardo: presenterò interrogazione su presenza arbitro Mazzoleni a Napoli e Benevento

“Presenterò, domani, una interrogazione parlamentare al Presidente del Consiglio, Mario ...

Il commento di Clemente Mastella su l’arbitro Mazzoleni

Il commento di Clemente Mastella su l'arbitro Mazzoleni

"A pensar male si fa peccato ma assai spesso si ...

Anche Luigi Barone prende posizione sull’arbitro Mazzoleni e chiede che si apra un’inchiesta.

Anche Luigi Barone prende posizione sull'arbitro Mazzoleni e chiede che si apra un'inchiesta.

“Ritengo che sulla partita di oggi tra Benevento e Cagliari ...

Pietrelcina. Sagra del carciofo: salta la quarantatreesima edizione del prelibato prodotto

Nell’aula consiliare il 10 maggio alle 17,30 attesa per il ...

Asl. Processati 634 tamponi dai quali emergono 42 positività.

Asl. Processati 634 tamponi dai quali emergono 42 positività.

E' quanto si evince dal bollettino Asl che informa anche ...

Di Maria:”Potenziare la Polizia Provinciale per meglio tutelare l’ambiente”

27/10/2020
By

Il Presidente della Provincia di Benevento, Antonio Di Maria, ha manifestato la piena e convinta condivisione della posizione assunta da Michele de Pascale, Presidente dell’Unione delle Province d’Italia, che, intervenuto in video conferenza stamani davanti alla Commissione Affari costituzionali alla Camera dei Deputati per una Audizione in materia di Polizia locale, ha sostenuto la necessità di potenziare la Polizia Provinciale per meglio tutelare l’ambiente ed il territorio.

L’Audizione, avviata in Commissione per la discussione sulle proposte di legge sulle politiche integrate di sicurezza e polizia locale, è servita a fare il punto sulle gravi criticità presenti oggi nell’ambito del controllo e della sicurezza dell’ambiente.
Come riportato da fonti di Stampa dell’Upi, il Presidente Michele de Pascale ha dichiarato in sede di Audizione in Commissione: “Serve una legge nazionale che coordini tutti i corpi di polizia locale. Per quanto riguarda Province e Città metropolitane, è arrivato il momento di ristrutturare e potenziare la Polizia Provinciale con una chiara assegnazione a questo Corpo delle funzioni di polizia ambientale, polizia venatoria ed ittica e polizia stradale. Abbiamo bisogno di certezza normativa, per potere procedere a nuove assunzioni”.
“Tutti i corpi di polizia sono dimensionati a livello provinciale – ha sottolineato de Pascale – quindi questo significa che è a quella dimensione che le funzioni di sicurezza e controllo pubblico si esplicano al meglio. Con la riforma delle Province del 2015, ogni Regioni ha legiferato in maniera differente, con il risultato che ad oggi la polizia provinciale esiste in 69 Province su 76, non sempre ha gli stessi compiti e da 3.000 agenti si è passati a 781. Uomini e donne il cui supporto è stato ed è tuttora essenziale per la gestione della sicurezza nell’emergenza Covid 19. E’ impensabile – ha concluso de Pascale – che chi indossa una divisa non abbia gli stessi compiti e non sia presente su tutto il territorio nazionale. Per questo chiediamo alla Commissione di predisporre un disegno di legge che non solo coordini tutte le norme in materia di politiche per la sicurezza e la polizia, ma consenta la ristrutturazione e il potenziamento della polizia provinciale con funzioni chiare e assunzioni mirate, assicurando agli agenti pari trattamento professionale”.