Piazza della Salute va alle Terme.

Giornata dedicata alla prevenzione a Telese Prevenzione fa rima con informazione. Sabato 25 maggio dalle 9.00 alle 19.00 presso il centro termale “Terme di Telese” i cittadini potranno sottoporsi gratuitamente a visite cardiologiche, visite reumatologiche e visite endocrinologiche. L’iniziativa, intitolata: Piazza della Salute “Prenditi cura di te, fai prevenzione”, è promossa dall’Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri di Benevento nell’ambito del progetto ‘L’Ordine per la salute’ e del progetto dell’Enpam ‘Piazza della Salute’. La finalità dell’iniziativa è promuovere la prevenzione e i corretti stili di vita tra la popolazione. La giornata di prevenzione si svolgerà in collaborazione con la Fondazione Enpam e con il supporto del centro termale “Terme di Telese”, ASL di Benevento, A.O. San Pio di Benevento, Ospedale Fatebenefratelli, Croce Rossa Italiana, Misericordie di Benevento, Ipsar Le Streghe di Benevento, Istituto Superiore Telesi@, Coldiretti Benevento, Pro Loco Telesia, Confindustria di Benevento e con il patrocinio del Comune di Telese e della FNOMCeO. Non solo visite in piazza. Nel corso della giornata, infatti, saranno proposte a ripetizione dimostrazioni di primo soccorso (Mass Training, Manovra di Heimlich) e proiezioni di video. Per tutti gli interessati sarà a disposizione materiale informativo con lo scopo di sensibilizzare sull’importanza della prevenzione. “Questi appuntamenti sono preziosi – dichiara il sindaco di Telese Giovanni Caporaso -. Rivolgo un ringraziamento sentito agli organizzatori perché ci danno la possibilità di accedere a percorsi di benessere basati sulla prevenzione. La prevenzione dovrebbe essere uno stile di vita – aggiunge Caporaso -, dunque invito tutta la cittadinanza a partecipare facendo una scelta responsabile per il proprio benessere”. “Per noi della pro loco la salute, la prevenzione e lo screening sono da sempre al centro della nostra programmazione” afferma il presidente della Pro Loco Telesia, Filippo Sardisco. “Solo con la prevenzione secondaria, attività e interventi finalizzati a raggiungere una diagnosi precoce delle malattie, quando è ancora in una fase asintomatica, si può anticipare processi che possono essere anche gravi – spiega -. Sarò di parte dato che per lavoro mi occupo di Sanità ma per me dare un contributo fattivo per il nostro territorio è di fondamentale importanza”.