domenica 5 Luglio 2020 ‘La Cultura non si ferma’ Teatro Romano di Benevento e Museo Sannio Caudino su youtube Mibact | infosannionews.it domenica 5 Luglio 2020
Smooth Slider
Covid – 19 Al San Pio processati 33 tamponi

Covid - 19 Al San Pio processati 33 tamponi

Covid-19: aggiornamento tamponi processati il 4 Luglio 2020.Si comunica che ...

Pietrelcina.“Una Voce per Padre Pio” trasloca a Roma

Pietrelcina.“Una Voce per Padre Pio” trasloca a Roma

Il prossimo 11 luglio 2020 alle ore 21 dagli studi ...

Noi Campani, Mastella: completate le nomine dei segretari e presidenti provinciali

Noi Campani, Mastella: completate le nomine dei segretari e presidenti provinciali

Il leader di Noi Campani, Clemente Mastella, ha completato le ...

Biodigestore, Carpinone Scelta assolutamente inopportuna

"Ancora una volta ci si discosta da quello che dovrebbe ...

Diga Campolattaro, Maglione: “Entusiamo da propaganda elettorale, siamo attenti all’obiettivo”

"Ieri ho avuto modo di visitare l’invaso di Campolattaro al ...

Centro Democratico: Stefano Mercurio nuovo delegato provinciale allo sport

“Formulo i migliori auguri di buon lavoro a Stefano Mercurio, ...

‘La Cultura non si ferma’ Teatro Romano di Benevento e Museo Sannio Caudino su youtube Mibact

03/06/2020
By

Il nuovo contributo video della Direzione Regionale Musei della Campania, pubblicato sul canale youtube (https://youtu.be/pHQJ34rLBV4) del Mibact per la campagna ‘La Cultura non si ferma’, promossa dal Ministero per i beni e le attività culturali e per il Turismo, mostra il Teatro Romano di Benevento e il Museo Archeologico Nazionale del Sannio Caudino.

Il Teatro Romano di Benevento risale alla fine del I e gli inizi del II secolo d.C., e sorge nella zona occidentale della città antica. Il monumento è stato realizzato in opera cementizia con paramenti in blocchi di pietra calcarea e in laterizio. La cavea, a pianta semicircolare, presentava tre ordini: tuscanico, ionico e corinzio. Di questi si conserva solo l’ordine inferiore, costituito da venticinque arcate su pilastri con semicolonne tuscaniche. La cavea era rivestita di marmo bianco, lastre marmoree e stucchi, ancora parzialmente conservati.

Il Museo Archeologico Nazionale del Sannio Caudino, invece, è dedicato alla storia della Valle Caudina e alle testimonianze archeologiche dei centri di Caudium (Montesarchio), Saticula (Sant’Agata de’ Goti), e Telesia (San Salvatore Telesino). Nel percorso di visita sono esposti alcuni corredi delle necropoli caudine, databili tra la metà dell’VIII e il III secolo a.C., che testimoniano la ricchezza e la complessità della storia sito, interessato da intensi scambi commerciali con le città greche della costa e il mondo etrusco-campano.

Tags: ,