martedì 26 Gennaio 2021 Nel ricordo di Carmelo Imbriani i tifosi hanno voluto un’emozione senza fine | infosannionews.it martedì 26 Gennaio 2021
Smooth Slider

Benevento Calcio. Dal CSKA Mosca arriva il tanque Gaich

Carro armato, è il soprannome che in argentina hanno dato ...

Paduli. Polverone mediatico su un’improvvida omelia

Scrivono dall'Ufficio Stampa della Parrocchia San Bartolomeo : " A ...

Gesesa. Nel pomeriggio interruzione idrica in Via Pellico e dintorni.

Gesesa. Nel pomeriggio interruzione idrica in Via Pellico e dintorni.

Oggi pomeriggio interruzione idrica per lavori urgenti sulla rete in ...

Nel ricordo di Carmelo Imbriani i tifosi hanno voluto un’emozione senza fine

15/09/2019
By

“Carmelo una bandiera” in questo strscione  dalle semplici parole tutto l’amore di una tifoseria verso il suo “capitano”.

La curva Sud ha voluto omaggiare lo scomparso ma mai dimenticato capitano del Benevento, la mitica maglia n.7 che tanto ha dato al calcio in generale, ma non solo  in campo ma anche fuori, sia da calciatore che da allenatore, per i suo modi, il suo fare, i suoi atteggiamenti. Mai dimenticato,  i suoi tifosi hanno voluto lasciare un ricordo indelebile facendo realizzare un immenso murales su una facciata di Via Massimo D’Azeglio. Autori di questa vera opera d’arte Mimmo Tirino e Katia Ceccarelli applauditi lungamente dai presenti  tra i quali c’era la famiglia di Carmelo Imbriani, genitori e sorella Diamante, il Sindaco Clemente Mastella con la sen. Sandra Lonardo, il Presidente del Benevento Calcio Oreste Vigorito, l’allenatore Inzaghi, i calciatori Del Pinto e Gori, gli ex calciatori Molino, Maschio e Cagnale e l’ex Presidente dello Sporting Benevento Giuseppe Spatola.

E’ stata quindi la curva Sud a volere fortemente questa serata: l’ha organizzata alla perfezione lasciando così un ricordo che il tempo non potrà mai sbiadire, tanto è l’affetto per il capitano approdato n giallorosso negli anni duemila sotto la presidenza di Pino Spatola.

Sul palco in tanti hanno ricordato Carmelo con Vigorito che ha donato una maglia alla sorella Diamante,  poi Inzaghi, Del Pinto, Gori e Clemente Mastella che ha aperto la porta dei ricordi emozionandosi nel parlare della semplicità dell’uomo Imbriani, suo nipote.

Infine si è scoperto il murales che ha enormemente colpito i presenti per le sue fattezze e per come è stato realizzato. E’ stato come riavere lì Carmelo, tra i suoi tifosi, tra la sua gente, dove nulla e nessuno potrà mai strapparne il ricordo, l’amore.  Lo stesso e lui provava per la sua “Curva Sud”.

Tags: