giovedì 28 Ottobre 2021 Tappa del Giro d’Italia a Benevento: 180 nazioni vedranno la città! | infosannionews.it giovedì 28 Ottobre 2021
Smooth Slider
DDL Zan. Il Gruppo parità di genere di Civico22: ennesima occasione persa.

DDL Zan. Il Gruppo parità di genere di Civico22: ennesima occasione persa.

Stroncato un dialogo parlamentare. Il voto segreto? Una vigliaccheria per ...

San Pio, scendono i ricoverati Covid 19

San Pio, scendono i ricoverati Covid 19

Un dimesso al San Pio di Benevento tra i ricoverati ...

“Impegno politico e dedizione. Ambrosone riconfermato assessore ringrazia Mastella

Impegno politico e dedizione. Ambrosone riconfermato assessore ringrazia Mastella

"Ringrazio il sindaco On. Clemente Mastella, per avermi riconfermato la ...

Servizi Camera: A domicilio le firme digitali ed i certificati a valere con l’estero.

Servizi Camera: A domicilio le firme digitali ed i certificati a valere con l'estero.

I Commissari straordinari delle Camere di Commercio di Avellino e ...

Tappa del Giro d’Italia a Benevento: 180 nazioni vedranno la città!

21/11/2014
By

Presentata oggi pomeriggio a Palazzo Mosti la Tappa del prossimo Giro d’Italia che interesserà la città di Benevento.

Alla presentazione, affidata alla sapiente conduzione del giornalista Reno Giannantonio, erano presenti l’avv. Mario Collarile, per il Coni, l’avv. Rino Caputo, Presidente della Commissione Sport in seno all’Amministrazione Comunale di Benevento, l’avv. Paolo Palumbo, per l’Università Giustino Fortunato e Nicola Antonelli del Comitato Organizzatore.

E’ stato proprio l’avvocato Mario Collarile ad aprire la conferenza con la convinzione che il 2015 che verrà porterà molte sfide che saranno sicuramente vinte.” Anzi, ha detto Collarile, sono certo che sui palchi più alti  sicuramente salirà qualche nostro atleta, magari anche  donna, e sperò anche che qualche soddisfazione verrà anche dal gioco di squadra. Chiaramente faccio riferimento al Benevento Calcio”. Ritornando al Giro d’Italia ha avuto parole di elogio per Nicola Antonelli, dell’organizzazione, perchè come ha sottolineato Collarile, si è dimostrato di saper organizzare anche manifestazioni a carattere mondiale. E il ciclismo lo è.  Due anni fa, ha ricordato Collarile, a Pechino c’era un televisore grandissimo, grande quanto due palazzi e stavano trasmettendo una gara di ciclismo. Significa quindi essere presenti in tutto il mondo e noi faremo in modo di indicare alla Rai, che effettuerà le riprese mondiali, le cose piu belle di Benevento in modo da mostrarle al mondo. Pensate, ha concluso Collarile, che i tre cavalli opera di Mimmo Paladino sono oltre che a Benevento,  anche a Tokio ed a Bruxelles. Basta pensare  questo per capire che dobbiamo imparare ad utilizzare meglio le bellezze che abbiamo.

L’avv. Rino Caputo ha sottolineato come siano ben 180 le  nazioni interessate al Giro d’Italia per cui una tappa della corsa rosa è una bella vetrina internazionale per il turismo. Ci sono sviluppi, ha continuato Caputo, che sicuramente saranno legati non solo alla tappa stessa ma sia al futuro  dell’amministrazione sia  ai risultati che può dare alla citta. E’ questa una iniziativa sulla quale bisogna riflettere per il prosieguo. A proposito di Benevento rosa, riferito alla maglia del giro, ha concluso Caputo, stiamo pensando anche ad una  notte rosa.
Per l’Unifortunato era presente Paolo Palumbo che ha spiegato come  il rapporto tra sport  e cultura è un rapporto fondamentale per le Università americane ed in quest’ottica si sta muovendo anche l’ Unifortunato con una serie di iniziative come ad esempio Benevento Bike. Ha poi ricordato la presenza del figlio di Bartali e di Manuela Di Centa all’Università e la cessione dei diritti di immagine di Stefania Pirozzi all’ateneo sannita. Quindi promozione e valorizzazione dello sport è quanto si prefigge l’università che porterà avanti ancora altre iniziative.
E’ stata quindi la volta di Nicola Antonelli che si è soffermato sulla difficoltà che s’incontra nel riuscire ad avere le Tappe del Giro d’Italia. Nella accettazione della richiesta, probabilmente, ha detto Antonelli, ha pesato anche il fatto che nel 2015 ricorre il novantesimo anniversario della prima volta che Benevento ospitò il Giro d’Italia. Era il 28 Maggio 1925 e l’arrivo fu in Piazza Castello dove la spuntò Costante Girardengo al termine di una corsa flagellata dalla pioggia. In quella tappa correva, pur senza squadra e quindi da solo, anche il sannita Giulio Messina che ben si comportò.

Ritornando all’attualità Antonelli ha detto di vedere  un nuovo risveglio della città che si sta interessando alla gara e questo fa ben sperare l’organizzazione per la riuscita della manifestazione. La Tappa, che avrà la lunghezza di 212 Km, avrà un primo percorso definito turistico con i ciclisti che si schiereranno con le varie maglie (rosa, bianca, turchino) in prima file e le squadre in ordine di classifica dietro. Questo percorso partirà dalla Prefettura e percorrerà Corso Garibaldi, Corso Vittorio Emanuele, Ponte Vanvitelli, Viale Principe di Napoli e raggiungerà la Rotonda dei Pentri dove ci sarà la partenza ufficiale.

Giovanni Chiusolo

Print This Post Print This Post

Tags: