Folta partecipazione di amministratori ed iscritti all’incontro del Partito Democratico di Airola

Si è parlato di: “Dopo lo Sblocca Italia: quali infrastrutture per la Valle Caudina?

Incontro ad Airola del Partito Democratico

Tanti gli amministratori, gli iscritti e i simpatizzanti del Partito Democratico che hanno partecipato ad Airola all’incontro dibattito con il Sottosegretario alle infrastrutture e Trasporti, Umberto Del Basso De Caro, sul tema “Dopo lo Sblocca Italia: quali infrastrutture per la Valle Caudina?” organizzato dal circolo PD “Aldo Moro”. Dopo l’introduzione brevissima del segretario cittadino che ha illustrato lo scopo dell’iniziativa ringraziando il Sottosegretario per aver aderito all’invito del circolo di Airola, è intervenuto per un breve saluto il segretario provinciale del PD Mino Mortaruolo che ha richiamato l’importanza di ragionare in termini di sviluppo per macro-aree a specifica vocazione, come la Valle Caudina. Il sindaco di Airola si è detto soddisfatto della presenza di tanti sindaci e dei rappresentanti dei circoli. Ha richiamato il fatto che il Sottosegretario in poco tempo ha già portato alcuni ed importanti risultati inseriti nello Sblocca-Italia. Ha quindi chiosato: “Ti chiediamo di impegnarti soprattutto su viabilità e scuole. In quest’opera ti stiamo vicini non solo per un fatto numerico ma anche e soprattutto per un sostegno morale. Lo facciamo insieme come sindaci perché mai come adesso c’è sinergia tra noi amministratori caudini”. Poi il Sottosegretario Del Basso De Caro ha subito affrontato il tema della Fondovalle chiarendo che “ci sono alcune questioni attinenti al patto di stabilità che impediscono di finanziare gli 8 milioni di euro necessari al completamento dell’opera. Il finanziamento è di competenza regionale. L’assessore Vetrella ha promesso che ad inizio anno sarà appaltato. Naturalmente ci sono anche altre opere importanti come la Benevento-Caserta. Sono cose che vedrete scritte il 15 ottobre quando sarà presentata la legge di stabilità in parlamento. Vedete – ha aggiunto – quando si pensa ad un’opera pubblica la cosa più complicata non è immaginarla… ma finanziarla. Tante opere fino ad oggi erano solo immaginate e ad uno stadio di studio di fattibilità. Oggi invece con lo Sblocca Italia la nostra provincia è interessata da tre grandi opere: Napoli-Bari, Raddoppio della Telesina e la Fortorina”. Infine l’on. Del Basso De Caro ha fatto due importanti passaggi. Il primo sul contratto d’area di Airola sul quale ha chiesto che si apra un’operazione verità, quando lo si deciderà; ed un altro passaggio sulle elezioni regionali dove ha chiarito che non ci sono candidature scritte o autocandidature. Tutto andrà discusso nel Partito. “L’importante è però partire dai programmi e dall’idea che abbiamo di Regione. Dobbiamo puntare sull’idea di sviluppo, anche perché nel tempo abbiamo avuto grandi possibilità e le abbiamo sprecate”. Infine rivolto ai sindaci caudini ha detto: “Voi dovete stare insieme ragionando sui temi di area vasta. Dovete ragionare di questo!”

Stampa articolo Stampa articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *