venerdì 7 Ottobre 2022 Unisannio, giovedì 8 maggio il seminario su: “La doppia elica del DNA: la storia della scoperta”. | infosannionews.it venerdì 7 Ottobre 2022
  • Ucraina, De Luca annuncia: "Una grande manifestazione per la pace a Napoli sabato 29 ottobre".
Smooth Slider

Apollosa, la maggioranza: Dalla minoranza solo polemiche pretestuose!

"Il Consiglio Comunale di Apollosa, in data 4 ottobre, al ...

Benevento la città con più contagiati nel periodo dal 28 settembre al 4 Ottobre

Maglia nera della Campania Benevento con 391 contagiati nel periodo ...

Maglione: «Minacce a Volpe provano che Sannio non è un’oasi felice».

Maglione: «Minacce a Volpe provano che Sannio non è un’oasi felice».

«Nell’esprimere la mia solidarietà al direttore dell’Asl Gennaro Volpe, invito ...

Pubblicato il bando della decima edizione di Cinefrutta riservato alle scuole medie e superiori

È online il bando della decima edizione di Cinefrutta, il ...

Telese Terme e Viterbo, “gemellate” grazie alle terme e al telesino Antonio Di Pietro

L’evento di presentazione del libro di Antonio Di Pietro è ...

Imprese: “boom” di adesioni a Limatola per sos a governo contro cartelle esattoriali.

“E’ stato un vero e proprio successo l’avvio della raccolta ...

Stampa articolo Stampa articolo

Unisannio, giovedì 8 maggio il seminario su: “La doppia elica del DNA: la storia della scoperta”.

06/05/2014
By

Fisica, chimica e biologia, si intrecciano per disegnare una delle molecole più affascinanti e importanti nella storia dell’umanità.

Giovedì 8 maggio, alle ore 15, presso il Dipartimento di Scienze e Tecnologie dell’Università degli Studi del Sannio (Aula 1), Consiglia Tedesco, ricercatrice del Dipartimento di Chimica e Biologia dell’Università degli Studi di Salerno, terrà un seminario su “La doppia elica del DNA: la storia della scoperta”.
Il 2014 è stato dichiarato dalle Nazioni Unite Anno Internazionale della Cristallografia e la storia della scoperta della doppia elica del DNA può essere considerata emblematica del contributo della diffrazione dei raggi X per la determinazione della struttura della materia a livello atomico.
La prospettiva storica della scoperta permetterà di apprezzare il concorso di idee necessario alla formulazione del modello finale e il ruolo svolto dai protagonisti: James Watson, Francis Crick e Maurice Wilkins, vincitori del Premio Nobel, oltre a Rosalind Franklin e Linus Pauling.

Stampa articolo Stampa articolo

Tags: