lunedì 23 Maggio 2022 Carnevale: Sequestrate 2milioni di maschere contraffatte e pericolose | infosannionews.it lunedì 23 Maggio 2022
Smooth Slider
Consiglio Territoriale per l’Immigrazione. Interventi in favore della popolazione Ucraina

Consiglio Territoriale per l’Immigrazione. Interventi in favore della popolazione Ucraina

Il Prefetto di Benevento, dr. Carlo Torlontano, nella giornata del ...

Covid, San Pio. Un dimesso e quattro nuovi ricoveri

Covid, San Pio. Un dimesso e quattro nuovi ricoveri

Sono diventati 25 i pazienti Covid al San Pio di ...

Ritorna la Festa della Ciliegia di Campoli del Monte Taburno

Dal 10 al 12 giugno, il borgo di Campoli del ...

Anniversario nascita San Pio, gran concerto dell'orchestra sinfonica del Conservatorio

In occasione del 135° Anniversario della nascita di Padre Pio, ...

Forum delle aree interne : Un ponte per le aree interne

Circa trecento amministratori, tecnici, operatori sociali e imprenditori, provenienti da ...

Stampa articolo Stampa articolo

Carnevale: Sequestrate 2milioni di maschere contraffatte e pericolose

24/02/2014
By

Pietro Giordano, Adiconsum: La contraffazione non ha limiti e non fa distinzioni di età, di sesso o di ceto sociale. Serve efficace lotta con diffusione di una cultura della legalità e istituzione di Osservatori provinciali con apporto delle Associazioni Consumatori.

Vademecum Adiconsum per un Carnevale sicuro

Non passa giorno che i funzionari della Guardia di Finanza non sequestrino prodotti contraffatti o comunque pericolosi per la salute e la sicurezza dei consumatori.

Sempre più spesso – dichiara Pietro Giordano, Presidente nazionale Adiconsum – i sequestri riguardano prodotti destinati all’infanzia. La contraffazione muove un giro d’affari di 7 miliardi di euro, sottrae 110.000 posti di lavoro e il 18% delle entrate fiscali. È tempo che lo Stato promuova una seria lotta alla contraffazione, basata non solo sull’attività repressiva, ma sulla promozione della cultura della legalità rivolta a tutte le categorie della popolazione. Per sconfiggere tale fenomeno c’è bisogno dell’impegno e della collaborazione tra tutte le parti, comprese le Associazioni Consumatori, che possono dare un prezioso contributo, grazie alla loro capillare attività svolta sul territorio. Per questo, sarebbe auspicabile l’istituzione di Osservatori provinciali.

Ricordiamo che la contraffazione muove un giro d’affari di 7 miliardi di euro, sottrae 110.000 posti di lavoro e il 18% delle entrate fiscali.

Adiconsum ha stilato un Vademecum per un Carnevale sicuro:

§ leggere bene l’etichetta per conoscere la composizione dei tessuti degli abiti;

§ controllare che su di essa sia riportato il marchio CE ed il contrassegno UNI EN71 (anche se non obbligatorio garantisce maggiore sicurezza);

§ non fare indossare ai bambini abiti sintetici e non antiallergenici;

§ verificare che le maschere non abbiano parti appuntite e bordi taglienti. Deve essere riportata, anche sull’imballaggio, l’avvertenza: “Attenzione! Questo è un giocattolo. Non fornisce protezione”;

§ accertarsi, come raccomandato dall’UNI – l’Ente italiano di unificazione – che le maschere e i caschi che coprono interamente la testa e che sono di materiale impermeabile, abbiano un’apertura di almeno 1 cm x 13 cm oppure due fori di superficie equivalente distanti l’uno dall’altro almeno 15 cm;

§ assicurarsi che costumi, parrucche, barbe e i baffi finti di Carnevale non siano composti da materiali infiammabili;

§ utilizzare per il viso solo trucchi anallergici e provvedere a struccarsi con prodotti specifici;
segnalare alle Forze dell’Ordine e alle sedi Adiconsum eventuali prodotti non a norma.

Stampa articolo Stampa articolo

Tags: