domenica 16 Gennaio 2022 Venerdì 7 febbraio la presentazione del libro: Nola, cronaca dall’eccidio di Alberto Liguoro | infosannionews.it domenica 16 Gennaio 2022
Smooth Slider
Pitrelcina. Il primo cittadino dà il benservito all’ex segretario Maria Luisa Volpe

Pitrelcina. Il primo cittadino dà il benservito all’ex segretario Maria Luisa Volpe

Arriva Carmela Balletta nuovo segretario comunale. Mazzone: “sono felice per ...

Città Aperta e i funambolismi mastelliani: “Da De Luca al Cav fino a Maresca. E la Città?”

Città Aperta e i funambolismi mastelliani: Da De Luca al Cav fino a Maresca. E la Città?

Scrivono da Città Aperta : “Il funambolismo mastelliano sta raggiungendo ...

Il Benevento non chiude il match e la Spal con un colpo di fortuna pareggia. Finale 1 a 1

Queste le formazioni in campo :Spal (4-3-1-2): Thiam; Dickman, Vicari, ...

Noi di Centro : Gianfranco Ucci sarà segretario cittadino e Paola Panella Presidente

Noi di Centro : Gianfranco Ucci sarà segretario cittadino e Paola Panella Presidente

Il segretario provinciale di noi Di Centro, Carmine Agostinelli, e ...

Benevento. 40enne accoltellato nella notte in centro storico

Benevento. 40enne accoltellato nella notte in centro storico

Un 40enne è stato accoltellato ad una gamba la scorsa ...

Cerreto Sannita. Benessere Giovani, con “Cultura, Impresa, Lavoro” i giovani alla riscoperta delle risorse del territorio.

Soddisfatta l’agenzia per il lavoro Tempor S.p.A.: “L’obiettivo era rendere ...

Stampa articolo Stampa articolo

Venerdì 7 febbraio la presentazione del libro: Nola, cronaca dall’eccidio di Alberto Liguoro

31/01/2014
By

Il libro è di  Alberto Liguoro,( avvocato e giornalista  di San Marco dei Cavoti)  la prefazione di Roberto Ormanni.Venerdì 7 febbraio, ore 18,00 la presentazione presso la società Umanitaria – Salone degli affreschi Via S. Barnaba 48 – Milano
Saranno presenti, insieme all’autore, Giuliano Pisapia (Sindaco di Milano), Amos Nannini (presidente Soc. Umanitaria) e Franco Abruzzo (Giornalista già Presidente del Consiglio dell’Ordine di Milano)

Nola, 11 settembre 1943. Dopo l’armistizio dell’8 settembre i nazisti, fino ad allora alleati e amici del regime mussoliniano, diventano improvvisamente nemici e occupanti.
A Nola si svolge una delle pagine più drammatiche di quei convulsi e confusi giorni. Una guarnigione italiana viene disarmata con l’inganno e posta sotto la minaccia delle armi. Gli ufficiali sono in fila davanti al muro di cinta, sono loro i prescelti che dovranno pagare per la morte, avvenuta il 10 settembre al termine di uno scambio a fuoco, d’un ufficiale tedesco. Tra gli italiani al muro c’è il padre dell’autore di questo libro, che sarebbe nato sei mesi dopo la strage di Nola. Questo libro è la cronaca di quell’eccidio e da quell’eccidio. È la cronaca vista dall’esterno, il racconto storico di quei giorni e di quei morti. Ed è la cronaca dall’interno di quelle anime mandate al macello dalla crudeltà degli occupanti e dalla pochezza di chi a quel tempo governava l’Italia. Ma è, questo libro, anche un immenso atto d’amore di un bambino verso i suoi genitori persi per sempre e di un cittadino nel nome della verità. Al di fuori di ogni propaganda. Un libro da leggere e da amare, di sangue e di poesia, di dolore e di ottimismo: questo ci consegna Alberto Liguoro.

L’autore
Alberto Liguoro (San Marco dei Cavoti, 1944), avvocato e giornalista, già Sostituto Procuratore Generale presso la Corte d’Appello di Milano e Consigliere della Corte di Cassazione, è sposato e ha tre figlie. Ha scritto, tra gli altri, per “L’Indipendente” di Milano, per “Cronache di Napoli” e per la rivista giuridica “Diritto e Giustizia” (Giuffrè). Ha pubblicato per Maremmi editore “La maschera del tempo” (1998), “Radici” (2000), “Rumori di passi nei giardini imperiali” (2009); per i tipi di Alfredo Guida ha pubblicato “Il Vecchio Teatro”. Ha pubblicato inoltre una decina di raccolte di poesie e ha ottenuto il premio speciale “Sulle ali della memoria” nell’ambito del premio artistico letterario “Nicola Mirto”.

Stampa articolo Stampa articolo

Tags: