lunedì 5 Dicembre 2022 Confindustria: I Giovani Imprenditori della Campania guidati dalla Presidente Nunzia Petrosino incontrano i Parlamentari | infosannionews.it lunedì 5 Dicembre 2022
  • Comune di Benevento. I dati confermano che l’acqua immessa nelle rete idrica è sempre stata potabile
Smooth Slider

Paupisi. 50 anni della Pro Loco, a Natale il calendario celebrativo.

Il ricavato andrà per la ristrutturazione del campanile del Santuario ...

UsAcli Benevento, sabato l’Assemblea per avviare l’anno sociale

Lo sport tra riforma e veicolo di benessere fisico e ...

Samte. Pagata mensilità arretrata relativa a Maggio 2022. Manca solo la 13esima del 2019

Samte. Pagata mensilità arretrata relativa a Maggio 2022. Manca solo la 13esima del 2019

«La Samte ha provveduto al pagamento di un'ulteriore mensilità arretrata ...

PNRR. Finanziato Progetto Asia per impianto all’ex Laser

PNRR. Finanziato Progetto Asia per impianto all'ex Laser

L'intervento, dell'importo di oltre 3,2 milioni di euro, si è ...

Stampa articolo Stampa articolo

Confindustria: I Giovani Imprenditori della Campania guidati dalla Presidente Nunzia Petrosino incontrano i Parlamentari

21/01/2014
By

Pasquale Lampugnale, Presidente Giovani Imprenditori Sanniti ha affrontato i temi cruciali per la ripresa economica

Pasquale Lampugnale

I Giovani Imprenditori campani, guidati dalla Presidente Nunzia Petrosino, hanno incontrato ieri presso la Sala Cenzato dell’Unione degli Industriali di Napoli, una delegazione di parlamentari eletti durante le ultime elezioni nelle circoscrizioni campane.
Presente all’incontro, il Presidente dei Giovani Imprenditori beneventani, Pasquale Lampugnale.
“La crescita – ha ribadito Lampugnale durante il suo intervento – è il punto principale sul quale richiamiamo l’attenzione dei parlamentari che rappresentano il nostro territorio. È prioritario puntare su incentivi alle imprese per stimolare la domanda interna e l’innovazione e rimettere in moto l’intero apparato economico. Non ci ha convinti, come sistema confindustriale, la Legge Stabilità che non è riuscita a mettere in campo quegli interventi incisivi di cui necessita il Paese”.
Punto di partenza del confronto le proposte contenute nel documento “Confindustria per l’Italia: crescere si può, si deve”, idee e ragionamenti mirati e concreti per i quali è stata calcolata anche la relativa copertura finanziaria e che i Giovani Imprenditori a livello nazionale hanno presentato in occasione delle ultime elezioni politiche agli allora candidati politici ma che a distanza di dodici mesi non ha visto nessuna applicazione e che resta, purtroppo, ancora estremamente attuale e utile.
Snellimento concreto della burocrazia per una reale riduzione di tempi, costi e procedure non concretizzabile in un mero taglio orizzontale dei costi, misure per la competitività il lavoro e l’occupazione quali l’abbassamento pedagogico e vincolato del cuneo fiscale e lo sviluppo di infrastrutture realmente strategiche per il territorio campano e per il nostro Paese, riforma della giustizia per dare all’Italia maggiori certezze, stabilità e credibilità rispetto ai paesi concorrenti; questi gli spunti messi sul tavolo.
“Lo slogan ‘Crescere di può, si Deve’ sta diventando il nostro motto, una pretesa che noi Giovani rivendichiamo per il futuro del nostro Paese. Non ci possono essere ancora scusanti, occorre produrre fatti, lavorare insieme per far si che le esigenze del territorio vengano realmente ascoltate e si trovino soluzioni” così la Presidente campana Petrosino al termine dell’incontro durato quasi tre ore. “Abbiamo affrontato trasversalmente diversi argomenti, dai i grandi temi che rappresentano le leve per recuperare in credibilità e rendere maggiormente attrattiva l’Italia ad argomenti più strettamente regionali e territoriali che servono a rilanciare anche l’economia ed il benessere locale; primo fra tutti la questione Terra dei Fuochi”
I GI hanno infatti colto l’occasione per richiamare l’attenzione sulla delicata questione della “Terra dei Fuochi” che tanto sta discreditando le attività delle imprese campane. Un “Patto della lungimiranza” è stata la proposta avanzata e accolta dai parlamentari per lavorare congiuntamente e realizzare una serie di attività che rivalorizzino l’immagine delle produzioni campane ed il relativo territorio.
“Si tratta soltanto di un primo incontro – ha infine concluso il presidente dei giovani sanniti Pasquale Lampugnale – che ha messo in moto un meccanismo di confronto indispensabile per discutere ed affrontare quei temi fondamentali quali l’agroalimentare, la fiscalità e la formazione. È opportuno, quindi, rincontrarsi, per fare il punto della situazione sulle politiche in atto e sugli altri temi cruciali per la tanto auspicata ripresa economica.”

Stampa articolo Stampa articolo

Tags: