venerdì 9 Dicembre 2022 Pro Loco Paupisi: “Il fuoco di Sant’Antonio Abate a Paupisi è un momento di fede e tradizione irrinunciabile” | infosannionews.it venerdì 9 Dicembre 2022
  • Carabinieri. Arrestata 31enne per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente
Smooth Slider
L’inverno demografico non sfiora Telese Terme (+8,3%).

L’inverno demografico non sfiora Telese Terme (+8,3%).

Il sindaco: “Bene, ma non possiamo restare indifferenti rispetto a ...

Accademia al Rampone con il VOV Oplonti

Impegno di campionato casalingo per l’Accademia Volley.Domani pomeriggio le giallorosse ...

Stampa articolo Stampa articolo

Pro Loco Paupisi: “Il fuoco di Sant’Antonio Abate a Paupisi è un momento di fede e tradizione irrinunciabile”

21/01/2014
By

Così hanno detto le tante persone che la sera di Sant’Antuono, hanno trascorso qualche ora intorno al grande falò organizzato dalla Pro Loco Paupisi e dal Forum dei Giovani.

Pro Loco Paupisi Il fuoco di Sant'Antonio Abate a Paupisi

Un momento che è stato preceduto dalla celebrazione della santa messa presieduta dal parroco don Raffaele Pettenuzzo e dalla benedizione degli animali. Una tradizione che si tramanda da anni, che trova le sue radici in una profonda fede per questo Santo e che coinvolge un intera comunità. Infatti non solo davanti alla chiesa c’è stato il grande falò di Sant’Antuono, davanti a tantissime case le famiglie hanno acceso il fuocherello del Santo. “Dalla parte bassa del paese, in lontananza, si vedono diversi fuocherelli – dicevano le persone – Una visione veramente bella. Sant’Antonio abate è il santo protettore degli animali e del popolo contadino; per questo – spiegavano ancora – la fede in questo santo è così forte in un paese di tradizione agricola e rurale. La forte connotazione rievocativa fa di questa festa un momento di fede particolarmente suggestivo e allegro”. Tanti i giovani che il giorno prima della festa hanno raccolto la legna per formare la catasta da bruciare. Dopo la benedizione di don Raffaele il fuoco è divampato crepitando tra rami. La serata si è illuminata, lo scintillìo è salito alto verso il cielo che sembrava confondersi con le stelle. Intorno al fuoco si è degustata una squisitissima fagiolata con salsiccia e cotica; non è mancata la salsiccia arrostita, le patate sotto al fuoco e un buon bicchiere di aglianico.

“Anche questa è fatta!” Ha esordito la presidente della Pro Loco Mariantonietta Maffei: “E’ stata una bella serata di fede e tradizione. E a fare da cornice a tutto ciò è il gran momento di socializzazione che si crea, il trascorrere insieme una serata diversa. A nome dell’organizzazione ringrazio dunque tutti coloro che hanno partecipato. A breve – conclude la Maffei – ci riuniremo, insieme al Forum dei Giovani, per organizzare il Carnevale 2014. Sarà sicuramente un’altra bella giornata!”.

Stampa articolo Stampa articolo

Tags: