martedì 16 Aprile 2024 Rinvenuto un grosso petardo inesploso in contrada Pezzapiana | infosannionews.it martedì 16 Aprile 2024
In evidenza

Siamo Forchia, ecco Agostino Verlezza 

Continua la cavalcata di “Siamo Forchia”, gruppo facente capo al ...

San Giorgio del Sannio, Gerardo Campana aderisce a Forza Italia

Gerardo Campana è il volto dell'imprenditoria dinamica e dello spirito ...

Filosofia e danza “ il Linguaggio della danza è: espressione, sensazione, emozione”

Giovedi 18 Aprile 2024 alle ore 18,30 presso il Teatro ...

Elezioni europee. Provvedimenti in materia di comunicazione politica

Elezioni europee. Provvedimenti in materia di comunicazione politica

Elezione dei membri del Parlamento europeo spettanti all'Italia di sabato ...

Civico22 sulla sospensione delle attività didattiche del plesso centrale della “Sant’Angelo a Sasso”

Civico22 sulla sospensione delle attività didattiche del plesso centrale della Sant'Angelo a Sasso

Benevento - "Ci duole ritornare sempre sullo stesso punto, ma ...

Stampa articolo Stampa articolo

Rinvenuto un grosso petardo inesploso in contrada Pezzapiana

19/01/2014
By

Il petardo, di fattura artigianale, era stato abbandonato nell’erba adiacente la recinzione metallica nei pressi del ponte del raccordo autostradale.

Alle ore 11,15 circa di questa mattina, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Benevento, a seguito di segnalazione pervenuta al numero di Pronto Intervento 112, sono intervenuti in Contrada Pezzapiana per un grosso petardo inesploso.
Giunti sul posto i militari hanno effettivamente verificato lo sconsiderato rilascio da parte di ignoti di un grosso petardo di fattura artigianale, probabilmente residuo del trascorso Capodanno, nell’erba adiacente una recinzione metallica nei pressi del ponte del raccordo autostradale.
Dopo avere messo in sicurezza la zona interessata con le opportune cautele, i Carabinieri hanno poi avvisato i VV.F. del locale Comando Provinciale che, una volta intervenuti, hanno provveduto alla rimozione ed alla conseguente alla distruzione del petardo che, benché bagnato, poteva ancora costituire una potenziale e pericolosa minaccia per i passanti ed i bambini, considerata la vicina presenza di una chiesa e di una scuola elementare a circa 50 metri.
Sono in corso accertamenti finalizzati a risalire agli autori del gesto.

Stampa articolo Stampa articolo

Tags: