sabato 28 Gennaio 2023 Seminario su i canali “Funny”: Generazione e controllo del ritmo cardiaco | infosannionews.it sabato 28 Gennaio 2023
  • Pd: Cacciano e Del Basso De Caro, il giorno della riscossa
Smooth Slider

Si cerca il tema del Design per la BeneBiennale

Il design è soprattutto l’intelligenza che si diverte e studia ...

Accademia superata in casa dal Volleyro

Brutto stop per l'Accademia Volley che ieri sera è stata ...

EdilBen Sant'Agnese: il punto su under 15 e under 17

Nuovo anno, nuove sfide per l’EDILBEN Basket Sant’Agnese che si ...

Il Comitato Sannita Abc manifesta davanti la Regione Campania e chiede un incontro a De Luca

Ieri pomeriggio, 27 Gennaio 2023,  il Comitato sannita Abc, con ...

Tradizione Ceramista, firmato il patto di amicizia tra Cerreto Sannita e Rutigliano

A Rutigliano, in provincia di Bari, è stato stipulato il ...

L’Anpi di Benevento per la memoria dell’Olocausto e per la lotta alle discriminazioni

La sezione di Benevento dell’Anpi ha celebrato il Giorno della ...

Stampa articolo Stampa articolo

Seminario su i canali “Funny”: Generazione e controllo del ritmo cardiaco

04/12/2013
By

È intervenuto il prof. Dario Di Francesco dell’Università degli Studi di Milano.

Il Dipartimento di Scienze e Tecnologie (DST) dell’Università degli Studi del Sannio ha ospitato il seminario del prof. Dario DiFrancesco, ordinario di Fisiologia del Dipartimento di Bioscienze, The PaceLab, dell’Università degli Studi di Milano, su “I canali funny: generazione e controllo del ritmo cardiaco”. L’incontro, al quale hanno partecipato numerosi studenti e docenti, è stato curato del direttore del DST, il professore Fernando Goglia.

Al professore DiFrancesco si deve la scoperta nel 1979, insieme a Hilary Brown e Susan Noble del laboratorio di Fisiologia dell’Università di Oxford, della corrente denominata “funny” ovvero “bizzarra”, in quanto responsabile della ritmicità spontanea e ripetitiva del battito del cuore, nota come attività “pacemaker”.

Di assoluto rilievo è la possibilità che i canali “funny” possano essere sfruttati per generare pacemaker biologici, ovvero agglomerati di cellule dal battito spontaneo che sostituirebbero i pacemaker elettronici.
Già nota la rilevanza clinica dei canali funny in genetica. Difatti, le mutazioni del gene dei canali funny sono associate ad aritmie ereditarie. Inoltre, i canali “funny” rappresentano già una nuova frontiera per trattamenti farmacologici contro le malattie cardiovascolari quali angina, ipertensione e infarto, con una forte riduzione di effetti collaterali rispetto ai farmaci tradizionali . Risale, infatti, al 2005 l’uscita sul mercato dell’ivapradina, una molecola che agendo sui canali funny è in grado di controllare la frequenza cardiaca, per la cura dell’angina cronica.

Stampa articolo Stampa articolo

Tags: