lunedì 23 Maggio 2022 “Un gesto di musica per la pace” | infosannionews.it lunedì 23 Maggio 2022
Smooth Slider
Consiglio Territoriale per l’Immigrazione. Interventi in favore della popolazione Ucraina

Consiglio Territoriale per l’Immigrazione. Interventi in favore della popolazione Ucraina

Il Prefetto di Benevento, dr. Carlo Torlontano, nella giornata del ...

Covid, San Pio. Un dimesso e quattro nuovi ricoveri

Covid, San Pio. Un dimesso e quattro nuovi ricoveri

Sono diventati 25 i pazienti Covid al San Pio di ...

Ritorna la Festa della Ciliegia di Campoli del Monte Taburno

Dal 10 al 12 giugno, il borgo di Campoli del ...

Anniversario nascita San Pio, gran concerto dell'orchestra sinfonica del Conservatorio

In occasione del 135° Anniversario della nascita di Padre Pio, ...

Forum delle aree interne : Un ponte per le aree interne

Circa trecento amministratori, tecnici, operatori sociali e imprenditori, provenienti da ...

Stampa articolo Stampa articolo

“Un gesto di musica per la pace”

06/09/2013
By

Il XXXIV Festival Città Spettacolo di Benevento aderisce all’appello di Papa Francesco.

Il Festival Benevento Città Spettacolo (6>22 settembre) aderisce all’appello di Papa Francesco e dedica alla pace in Siria il “Concerto all’alba” in programma alle ore 6.00 di domenica 8 settembre al Teatro Romano a cura del Conservatorio Statale di Musica Nicola Sala di Benevento.
con le arpiste Maya Martini, Giuseppina Papaccio, Chiara Sgambato, Maria Sgambato e le voci di Heesun Ahn, Stefania Addonizio, Erika Cusano, Maria Rosa De Nigris, soprano, e Marcella Parziale, mezzosoprano.
Una preghiera laica, che parla con le note di.Benjamin Britten e di ‘Alla luna’ di Schumann quella che saluterà il sorgere del sole nella suggestione del Teatro Romano di Benevento, aderendo così all’appello di Papa Francesco per sostenere la pace in Siria.
Il Festival beneventano, con il sindaco Fausto Pepe, l’assessore alla Cultura Raffaele Del Vecchio, insieme con Caterina Meglio e Maria Graziella Della Sala, presidente e direttrice del Conservatorio di musica Nicola Sala di Benevento , e con tutti gli artisti e gli operatori impegnati alla realizzazione dell’importante evento intendono così unirsi ai tanti personaggi dello sport, dello spettacolo, della politica, dell’associazionismo, della società civile, cogliendo e facendo proprio il messaggio di speranza del Pontefice, che chiuderà in un lungo abbraccio chiunque nel mondo crede che “non è mai l’uso della violenza che porta alla pace. Guerra chiama guerra, violenza chiama violenza”, come afferma con forza il Papa, che per tutta la giornata del 7 settembre osserverà un digiuno perché “l’umanità ha bisogno di vedere gesti di pace”.
“Il messaggio che si leverà domenica dai tanti palcoscenici del mondo e da quello di Benevento alle prime luci della giornata, vuole essere -dice il direttore artistico del Festival Giulio Baffi- un grido di ansia ed esprimere il desiderio comune per un mondo più giusto che veda nei valori della cultura e dell’arte, della musica e delle parole che vengono a noi da tempi lontani, il luogo della preoccupata e profonda partecipazione”.

Stampa articolo Stampa articolo

Tags: