Pepe: partono due cantieri, tra un mese ci rincontreremo per verificare cosa è stato fatto

Le strumentalizzazioni fanno parte di un modo di fare politica del secolo scorso ha dichiarato Fausto Pepe in conferenza. A fine lavori battibecco con il consigliere di minoranza De Minico di cui parliamo in un articolo a parte.

Nell’introdurre la conferenza Fausto Pepe dichiara di voler “ partire, prima di entrare nel merito, dal fatto che queste opere rientrano tutte in una strategia che stiamo portando avanti da tempo. Esistono chiaramente più piani, come la pianificazione attraverso il Puc, ed i nuovi assetti dei quartieri. C’è quindi una progettualità più ampia che passa per la logistica di Contrada Roseto, per la programmazione della spesa dei fondi europei come il Piu Europa per i quartieri Libertà e Ferrovia per il centro storico per cultura e turismo, senza dimenticare la Zona Franca sempre per i quartieri Ferrovia e Libertà. Il Rione Ferrovia è anche l’ingresso in città e quindi andava riqualificata l’area a ridosso della stazione che rientra anche nel progetto della alta capacità anch’essa già finanziata.
E’ evidente che bisogna partire proprio dalla riqualificazione delle aree a ridosso della stazione centrale e quindi di Piazza Colonna nel mentre la stazione vera e propria dovrà essere riqualificata con altri fondi proprio per farla diventare una stazione ad alta capacità su una tratta ad alta capacità. I cantiere che partono mercoledì prossimo hanno attinenza non solo con Piazza Colonna ma anche con Piazza Bissolati.
Ci sarà un cambiamento radicale della mobilità interna al rione e si dovrà lavorare su queste aree per cui si dovranno ridisegnare alcuni sensi di marcia del quartiere stesso e perciò chiediamo scusa ai cittadini. Abbiamo già aperto anche il cantiere della colonia Elioterapica che è anche più grande di questi ad aprire, ma questi hanno una maggiore ricaduta sulla mobilità.
Ci sarà quindi l’istituzione di nuovi sensi unici con l’impossibilità da Via Campagna di accedere al rione perché la strada verrà barrata in Piazza Colonna e Via Grimoaldo Re diverrà a doppio senso di marcia.
In genere le innovazioni portano a criticità ma siamo coscienti che queste in questioni ne porteranno ancora di maggiori ma dovete pensare che contestualmente stiamo portando avanti tre cantieri e stiamo ancora non aprendo quello del ponte di Calore perché, se no altrimenti, sarebbero ancora maggiori le criticità
Il tutto è partito dai 42 milioni di euro del Piu Europa ed ora sono diventati 55 milioni di euro. Con questi ulteriori fondi, dei quali alcuni subito disponibili, si completeranno altre zone: un’altra riqualificazione del Rione Libertà che riguarderà strutture pubbliche e sottoservizi per 4,5 milioni di euro anche perchè il rione Libertà è l’altra porta della città, l’altra zona franca ed è dove si dovrà costruire un nuovo ponte che da San Modesto oltrepassa il sabato e va a via Torre della Catena.
Abbiano ripreso anche il discorso del parco verde lungo il fiume sabato che definisco la seconda villa comunale di Benevento.
C’è poi ancora una riqualificazione di aree pubbliche al rione ferrovia e questa volta è interessata via Adua ma qua si partirà più tardi per evitare troppi cantieri aperti. L’ex scuola moscati che doveva ospitare la Guardia di Finanza resterà nell’ambito del settore giustizia e quindi potrebbe ospitare gli Uffici del Giudice di Pace.
Invito i giornalisti ad un nuovo incontro tra un paio di mesi oppure ad incontri mensili per verificare l’andamento dei lavori in modo che non diventino motivo di illazioni o considerazioni che fanno male alla nostra città. Questa strumentalizzazione fa parte di un modo di fare politica che è tipica del secolo scorso.
Ritornando ai due cantieri ad aprirsi, il problema principale è la chiusura totale di piazza colonna e del traffico passante e quindi del suo incolonnamento su altri sensi unici. Uno dei problemi, quello più oneroso, era di non appesantire il traffico che dal centro storico va verso piazza Colonna ed abbiamo pensato di convogliarlo su via Grimoaldo Re.
Sappiamo che esiste un diverso modo di vedere le cose da parte dei commercianti di piazza Colonna e vaglieremo le loro richieste che se possono essere accolte lo saranno.

Voglio a termine della conferenza fare una considerazione. Ho visto in questi giorni delle polemiche che non mi aspettavo all’interno dell’amministrazione e della giunta, ma a breve ci chiariremo. Ma la scelta di dare all’Amts anche il parcheggio delle strisce blu è perchè essa è una azienda pubblica alla quale dobbiamo dare supporto e riqualificazione.

Ecco di seguito la sintesi degli interventi e del nuovo dispositivo traffico che entrerà in vigore mercoledì.

PROGETTI CHE PARTONO MERCOLEDI’: PIAZZA BISSOLATI E PIAZZA COLONNA

 

La prossima settimana verranno cantierizzati i progetti relativi  alla riqualificazione di piazza Bissolati e piazza Colonna per una spesa complessiva di circa 3 milioni e 500 mila euro.

Per quanto concerne piazza Bissolati, il progetto prevede la realizzazione di vasche contenenti elementi vegetali, e fontane, riprendendo temi quali lo scorrere dell’acqua attraverso le luci in modo da renderla visibile anche di notte. Le vasche assumeranno anche la funzione di regolamentazione del traffico.

Piazza Colonna verrà, invece, completamente pavimentata (e, conseguentemente, pedonalizzata) e, in asse con piazza Bissolati, verrà realizzata una fontana (o colonna d’acqua).

 

NUOVI PROGETTI FINANZIATI NELL’AMBITO DEL PIU EUROPA: RIONE LIBERTA’ E PARCO VERDE

 

L’intervento per la riconfigurazione e messa in rete di una serie di piccole piazze nel rione Libertà e in contrada S. Vito prevede una spesa complessiva di 4 milioni di euro e consisterà in:

–                      rifacimento dei marciapiedi esistenti soprattutto, nelle aree che gravitano attorno ai poli  scolastici (zona S. Colomba e via Gioberti) e a ridosso della Spina Verde (ossia l’area tra le chiese di S. Modesto e dell’Addolorata);

–                      realizzazione di un nuovo sistema fognario in via Galanti;

–                      realizzazione di attraversamenti pedonali sulle principali viabilità del rione;

–                      posa in opera di nuovi elementi di arredo urbano (panchine, dissuasori metallici e cestini portarifiuti);

–                      sistemazione dell’area antistante la scuola elementare Silvio Pellico (con realizzazione di due piccole aree gioco attrezzate);

–                      sistemazione dell’area posteriore della chiesa di San Modesto (con realizzazione di un’area giochi attrezzata e di un piccolo anfiteatro all’aperto);

–                      realizzazione  di un campo sportivo polivalente (in sostituzione del precedente) nella zona della scuola Bosco Lucarelli);

–                      sistemazione di un’area a verde con giochi attrezzati in via Caselli;

–                      realizzazione di un campo sportivo polivalente e di un’area con giochi attrezzati nella zona di S. Maria degli Angeli;

–                      realizzazione di un campo polivalente nell’area retrostante lo stadio Meomartini (via Cardone) ;

–                      realizzazione di un marciapiede in contrada S. Vito lungo la Statale Appia;

–                      realizzazione di una pista ciclabile che collegherà varie zone del rione Libertà.

I lavori di completamento del Parco Verde prevedono, invece, una spesa complessiva di 2 milioni e 300 mila euro e prevedono una pulizia generale dell’area, il completamento dei percorsi d’acqua, dell’arena, della torretta di proiezione dell’area, del canale Noceto, della recinzione del percorso Lungo Sabato Boulevard e dell’area destinata a contemplazione della natura, oltre che la realizzazione di percorsi pedonali in ghiaietta, dell’orto didattico, degli impianti idrici, di illuminazione, di smaltimento delle acque e d’irrigazione.

 

 

PROGETTO APPROVATO NELL’AMBITO DEL PIU EUROPA E NON ANCORA FINANZIATO:  RIQUALIFICAZIONE RIONE FERROVIA

 

La Cabina di regia ha, infine, ritenuto coerente e, conseguentemente, autorizzato il progetto di Riqualificazione delle aree degradate del rione Ferrovia, che sarà quindi finanziato con le prossime rinvenienze economiche.

L’intervento, che prevede una spesa di circa 1 milione e 300 mila euro, consentirà di realizzare un percorso ciclabile e una rete di bike sharing in modo da completare l’offerta di mobilità sostenibile nel quartiere. Inoltre, verrà costruita una palestra a servizio dell’istituto comprensivo Moscati e verranno rifatti i marciapiedi di via Cosimo Nuzzolo.

DISPOSITIVO TRAFFICO RIONE FERROVIA IN VIGORE DA MERCOLEDI’ 13 MARZO

 

In occasione dell’apertura dei cantieri di riqualificazione del rione Ferrovia, che interesserà alcune viabilità principali dell’area, verrà attuato il seguente dispositivo di traffico, a partire dalle ore 6 di mercoledì 13 marzo 2012:

  • istituzione del senso unico di marcia, al viale Principe di Napoli, direzione piazza Colonna (tratto da via Adua a piazza Colonna);
  • istituzione del senso unico di marcia, in via M. Russo, direzione via XXV Luglio;
  • inversione del senso unico di marcia in via Clino Ricci, direzione viale Principe di Napoli;
  • inversione del senso unico di marcia in via Leonardo Bianchi, direzione via XXV Luglio;
  • istituzione del doppio senso di marcia in via Grimoaldo Re;
  • istituzione del segnale Strada Senza Uscita in via Compagno;
  • istituzione del segnale STOP, in via C. Ricci incrocio con viale Principe di Napoli, in via Leonardo Bianchi incrocio con via XXV Luglio, in via Compagno incrocio con via Grimoaldo Re;
  • istituzione del Doppio Senso di Marcia in via Grimoaldo Re;
  • chiusura al traffico delle aree interessate dai cantieri, site in piazza Colonna, e piazza Bissolati;
  • istituzione del divieto di sosta con tabellina aggiuntiva “rimozione coatta”, in piazza Colonna, piazza Bissolati (aree a parcheggio) e su alcuni tratti di via Grimoaldo Re;
  • istituzione del divieto di transito agli autocarri su via Grimoaldo Re;

Stampa articolo Stampa articolo