Carceri, Oliviero: “In autunno pressing sul governo, sulla sanità in carcere faremo del nostro meglio”

 

“I numeri dei suicidi in carcere sono allarmanti. In autunno organizzeremo, con il garante Samuele Ciambriello e don Tonino Palmese, una giornata di lavoro per creare un documento che dia risposta alle gravi vicende e, in questa direzione, faccia pressing sul governo”.

Così il presidente del consiglio della Campania Gennaro Oliviero intervenuto alla presentazione del dossier “Morire di carcere” con l’aggiornamento dei dati recenti degli istituti detentivi e sul decreto-legge del Governo sulle carceri.

“La strategia politica nazionale, in verità, dovrebbe guardare con un occhio più attento alle vicende umane e carcerarie – continua Oliviero – da parte nostra c’è l’impegno a sostenere la sanità nei luoghi di detenzione che, però, sconta il dramma della carenza di medici in tutta la regione.

L’insufficienza del numero dei camici bianchi è palese anche negli ospedali e nelle sanità locali, ma cercheremo di dare, in ogni caso, risposte ai reclusi in Campania nei settori di nostra competenza.

Dall’altra parte, vedo un governo contraddittorio e non chiaro su un tema, quello delle carceri, su cui bisogna avere coraggio. Le misure alternative sono un dovere da parte di una Repubblica”.