Nasce il piccolo Gerardo, mamma e papà regalano un platano a Telese Terme

Ha radici antichissime l’usanza di piantare un albero per annunciare orgogliosamente la nascita di un bambino per poi toglierlo solo quando il neonato compirà il primo anno di vita. In realtà in Italia c’è anche una vecchia legge, di trentuno anni fa, la 113 Cossiga-Andreotti del gennaio 1992, a introdurre l’obbligo di piantare un albero per ogni nuovo nato in ogni Comune.

Una legge mai applicata o applicata in pochissimi casi.

A Telese Terme c’è tutta l’intenzione di ripristinare questo antico e bellissimo patto con la natura. Infatti per festeggiare la nascita del piccolo Gerardo Pingue, il papà Vittorio, la mamma Claudia Pacelli, i parenti più stretti e il sindaco, si sono ritrovati nel parco delle antiche Terme Jacobelli per piantare un giovane platano.

Il platano, albero monumentale, longevo e resistente, a crescita rapida, è uno dei simboli storici della città di Telese Terme.

“Spero che il pregevole gesto della famiglia Pingue venga ripetuto da tanti – dichiara il sindaco di Telese Terme, Giovanni Caporaso -. Siamo una delle poche comunità in Campania che continua a crescere e sarebbe stupendo che di pari passo crescesse anche il nostro patrimonio arboreo e la sensibilità concreta e fattiva nei confronti del verde pubblico. Ringrazio il piccolo Gerardo e la sua meravigliosa famiglia e ringrazio fin da adesso tutti quanti vorranno seguire il loro esempio piantando un albero per ogni nuovo telesino”.