Al via i lavori per il nuovo istituto Le Streghe – Marco Polo e per la Palestra del Galilei Vetrone

Avviati i lavori di demolizione e ricostruzione dell’Istituto di Istruzione Superiore “Le Streghe – Marco Polo” e quelli per la costruzione di una palestra all’interno dell’area scolastica dell’Istituto Superiore “Galilei – Vetrone”.

Lo comunica il Presidente della Provincia di Benevento Nino Lombardi.

Entrambi gli interventi sono stati finanziati per complessivi 6,7 milioni di Euro circa, a valere sugli stanziamenti del PNRR, concessi alla Provincia di Benevento con due distinti Decreti Ministeriali.

I Dirigenti della Provincia Angelo Carmine Giordano e Salvatore Minicozzi, con i Responsabili dei due procedimenti, hanno supervisionato la procedura di consegna dei cantieri di lavori alle Ditte aggiudicatarie dei rispettivi appalti.

L’abbattimento e la ricostruzione per “Le Streghe – Marco Polo” costeranno Euro 5.085.953 per 836 giorni di lavoro; mentre per la costruzione della nuova palestra nell’area del “Galilei – Vetrone” saranno spesi Euro 1.582.100 in 554 giorni di lavoro.

Il Presidente Lombardi ha commentato l’avvio di questi altri due cantieri con la seguente dichiarazione: «Stiamo portando avanti il complesso ed articolato programma di riqualificazione, ricostruzione, miglioramento ed efficientamento energetico del nostro patrimonio edilizio adibito all’Istruzione Secondaria Superiore». Lombardi ha aggiunto: “Abbiamo in questo momento in agenda interventi in 16 cantieri diversi sul territorio sannita per una spesa complessiva di oltre 51 milioni di Euro. Si tratta di un rilevante impegno tecnico, progettuale, amministrativo e finanziario per gli Uffici dell’Ente: stiamo seguendo con la dovuta attenzione ed impegno la concretizzazione di un programma costruttivo così rilevante. Ricordo che lo facciamo nonostante le straordinarie difficoltà incontrate e che tuttora incontriamo a ragione del lievitare dei costi dei materiali registratosi negli ultimi mesi per le ben note cause di natura internazionale».

Lombardi ha concluso: “Le opere di edilizia scolastica costituiscono un elemento essenziale e prioritario delle nostre politiche di sviluppo perché siamo convinti che sia necessario mettere a disposizione dei giovani, dei docenti, delle Istituzioni, dei cittadini strutture scolastiche adeguate, sicure, funzionali, confortevoli quali componenti essenziali della qualità della vita nel Sannio».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *