venerdì 12 Aprile 2024 Mortaruolo a F.I. : “Per me parla il popolo: due volte candidato e due volte eletto” | infosannionews.it venerdì 12 Aprile 2024
In evidenza
L’Associazione Schierarsi di nuovo in Piazza il 14 aprile per riconoscere lo Stato di Palestina.

L’Associazione Schierarsi di nuovo in Piazza il 14 aprile per riconoscere lo Stato di Palestina.

L’Associazione Schierarsi, fondata da Alessandro Di Battista, sta proseguendo con successo la raccolta firme per ...

Il 15 Aprile si terrà il quinto incontro formativo del corso sulla violenza doemstica e di genere

Il 15 Aprile si terrà il quinto incontro formativo del corso sulla violenza doemstica e di genere

Nel pomeriggio di lunedì 15 aprile, ore 15-18, presso l’ ...

PD: Sabato 13 aprile il Senatore dem Francesco Verducci a Benevento

Francesco Verducci incontra la dirigenza locale e la stampa.Su invito ...

Stampa articolo Stampa articolo

Mortaruolo a F.I. : “Per me parla il popolo: due volte candidato e due volte eletto”

29/03/2024
By

“Le ragioni del Sannio”, alle quali la segreteria provinciale Forza Italia si appella costantemente per autoproclamarsi paladina di un territorio che non l’ha mai legittimata, sacrificate sull’altare dello scontro politico e degli attacchi ad personam per abbeverare la schizofrenica sete di protagonismo, tra frustrazione ed esaltazione, di qualche saltimbanco che ha fatto il giro delle sette chiese e incetta di incarichi ossequiando il potente di turno, di ex piddini e mastelliani trombati e insoddisfatti raccattati dall’anonimato in cui erano piombati. Guarda caso l’argomento “Campania Divina” è già finito nel dimenticatoio: era solo la scusa, più che evidente, per incensarsi in danno altrui, a caccia di visibilità, in preda ad una smania ossessiva di certificare la propria esistenza. A rispondere sull’impegno del sottoscritto per il Sannio è stato il popolo: due volte mi sono candidato ed altrettante volte sono stato eletto con preferenza. Di illazioni di altro tipo e considerazioni diffamatorie si discuterà in sede diversa. Perché in fin dei conti, la morale da chi annovera tra le proprie fila indagati e rinviati a giudizio, proprio non si può tollerare.