martedì 23 Aprile 2024 Rapsodie, il recital “Di mare, terra e di giorni” ha commosso ed ammaliato il pubblico | infosannionews.it martedì 23 Aprile 2024
In evidenza

Domenica 28 Aprile torna Rapsodie - Emozioni in prosa, poesia e musica con Comedians during the Plague

Con lo spettacolo teatrale di Cristian Izzo "Comedians during the ...

A Benevento il corteo della Liberazione organizzato dall’Anpi del Sannio

Il comitato provinciale dell’Anpi di Benevento con le sue sezioni ...

90 anni di Telese Terme: istituito Gruppo di lavoro per organizzare celebrazioni

90 anni di Telese Terme: istituito Gruppo di lavoro per organizzare celebrazioni

Con apposito decreto sindacale è stato istituito un Gruppo di ...

Unisannio.1° Corso di formazione per i dipendenti del Comune di Benevento

Il Comune di Benevento e l'Università degli Studi del Sannio ...

Problematiche idriche e cantiere Alta Velocità, venerdì 26 incontro a Palazzo Mosti

Problematiche idriche e cantiere Alta Velocità, venerdì 26 incontro a Palazzo Mosti

In merito alle problematiche idriche che si stanno verificando nella ...

Stampa articolo Stampa articolo

Rapsodie, il recital “Di mare, terra e di giorni” ha commosso ed ammaliato il pubblico

19/02/2024
By

Grandi emozioni, sabato scorso, con lo spettacolo “Di mare, di terra e di giorni, secondo appuntamento della rassegna RAPSODIE, curata da Test TeatroStage, diretto da Monica Carbini, in collaborazione con Accademia di Santa Sofia, che accoglie gli eventi presso il suo Centro di Produzione in Via Albergamo 4/6 a Benevento.

Il recital “Di mare, terra e di giorni”, è un sanguigno esempio di teatro canzone che commuove, ammalia e fa riflettere, grazie al talento e alla passione dei due protagonisti, la scrittrice e intensa interprete Antonella La Frazia e il musicista Ciro Maria Schettino, che ci hanno regalato un raffinato e coinvolgente racconto in musica e poesia, tra letteratura, cantautorato e musica folk contemporanea.

Uno spettacolo dove si narra e si canta del mondo – di mare e di terra – e del passato, del presente, della speranza nel futuro – di giorni. La violenza di genere, la discriminazione, il razzismo, i mali del mondo e le loro radici (…) che paiono tornare da un passato oscuro, per infettare anche il presente, possono essere affrontati e superati solo imparando ad amare, a non voltare la faccia, imparando l’empatia e il rispetto verso l’altro.

I testi, tutti scelti da alcune sue raccolte, i racconti dal libro “Il posto di Nenè” e le poesie da “Come fiori a seccare”, sono potenti, profondi e pieni di storie di vita vissuta e di sentimenti contrastanti. Ricchi di umanità, alcuni sollevano una critica feroce mentre altri suscitano una solidale irresistibile compassione.

Vengono letti e interpretati con maestria e sapiente trasporto da Antonella La Frazia che anche nelle canzoni è perfetta padrona delle sue peculiarità vocali, dall’impasto caldo e suadente quanto scuro e drammatico, modulate con misura e grande effetto scenico.

Ciro Maria Schettino che l’accompagna con navigata maestria è musicista di lunga esperienza, nonché autore di alcune delle belle canzoni eseguite anche insieme che sono tratte dall’album “Trase” del rinomato gruppo dei Sancto Ianne, di cui lui è frontman.

Le altre canzoni invece fanno parte del patrimonio storico e musicale della tradizione popolare e folk d’autore, italiano e internazionale, più amato e conosciuto, come Rosa Balistreri, Raffaele Viviani, Domenico Modugno, Boris Vian, Victor Jara, Mercedes Sosa, Salvatore di Giacomo. Ma durante la serata abbiamo potuto ascoltare anche la potente “A bocca chiusa” di Daniele Silvestri, brano politico del 2013 dedicato alle grandi lotte sociali collettive, ma rilanciato da Paola Cortellesi, nel suo film C’è ancora domani, con un efficace collegamento alla condizione femminile.

Rapsodie vi dà appuntamento a giovedì 14 marzo con “Legittima Indifesa” proposta scenica, tra impegno e divertimento, dedicata alle donne a cura del laboratorio Test TeatroStage, con la regia di Monica Carbini.

Tags: