domenica 25 Febbraio 2024 Atti persecutori nei confronti dell’ex compagna: 38enne finisce in carcere | infosannionews.it domenica 25 Febbraio 2024
  • Allerta meteo, c’è l’avviso del sindaco Clemente Mastella
In evidenza
San Lorenzello. Tavolo Tecnico per la videosorveglianza

San Lorenzello. Tavolo Tecnico per la videosorveglianza

Per la videosorveglianza nel Comune di San Lorenzello il sindaco ...

Gli studenti dell'IIS Alberti a lezione in azienda

Nell’ambito delle attività di PCTO nasce la collaborazione tra l’I. ...

Allerta meteo per piogge, c’è l’avviso del sindaco Clemente Mastella

Allerta meteo per piogge, c’è l’avviso del sindaco Clemente Mastella

In ragione dell’allerta diramata dalla Protezione civile regionale, dalle ore ...

Pd : “Dove sosteranno i bus extraurbani a Benevento?”

Pd : Dove sosteranno i bus extraurbani a Benevento?

"Ad oggi una risposta che interesserebbe in tanti, per la ...

Il Benevento 5 getta il cuore oltre l'ostacolo: 3-1 all'Itria.

Mister Centonze: "Successo che vale doppio". Guerra: "Vittoria di platino".Vittoria ...

Puglianello, servizio civile, Mongillo: Parte l’iter per otto giovani.

Al via l’iter per il Servizio civile aperto ai giovani ...

Stampa articolo Stampa articolo

Atti persecutori nei confronti dell’ex compagna: 38enne finisce in carcere

10/02/2024
By

La Polizia di Stato arresta un uomo per atti persecutori nei confronti della ex compagna Il personale della Squadra Mobile e dell’Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico ha tratto in arresto in flagranza di reato nel capoluogo un uomo di 38 anni originario della provincia di Caserta, ritenuto gravemente indiziato del delitto di atti persecutori nei confronti della sua ex compagna. Nel pomeriggio del 2 febbraio scorso, una donna in evidente stato di agitazione ed ansia, chiedeva alla sala operativa l’immediato intervento di una pattuglia, segnalando la presenza del suo ex compagno che in quel momento le stava urlando contro gravi minacce, battendo i pugni sul finestrino dell’auto da lei condotta, per costringerla a uscire. Prontamente alcuni equipaggi dell’Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico e della Squadra Mobile si recavano sul posto sorprendendo in flagranza di reato l’aggressore che veniva subito fermato dagli operatori e condotto in Questura. Dopo aver ricevuto la denuncia da parte della donna minacciata, l’uomo, in passato più volte denunciato per analoghi comportamenti, veniva arrestato e, per disposizione del pubblico ministero di turno, condotto presso la locale casa circondariale. A seguito dell’udienza di convalida, il Tribunale di Benevento convalidava l’arresto eseguito e confermava la misura della custodia cautelare in carcere. La misura eseguita è una misura cautelare disposta in sede di indagini preliminari, avverso cui sono ammessi mezzi di impugnazione, e i destinatari della stessa sono persone sottoposte alle indagini e quindi presunte innocenti fino a sentenza definitiva.

Tags: