domenica 25 Febbraio 2024 A seguito di Benevento – Crotone, D.A.SPO. per 2 supporters calabresi | infosannionews.it domenica 25 Febbraio 2024
  • Mastella: "Non inseguo bandiere purchessia: non chiedo piuttosto sono richiesto"
In evidenza
San Lorenzello. Tavolo Tecnico per la videosorveglianza

San Lorenzello. Tavolo Tecnico per la videosorveglianza

Per la videosorveglianza nel Comune di San Lorenzello il sindaco ...

Gli studenti dell'IIS Alberti a lezione in azienda

Nell’ambito delle attività di PCTO nasce la collaborazione tra l’I. ...

Allerta meteo per piogge, c’è l’avviso del sindaco Clemente Mastella

Allerta meteo per piogge, c’è l’avviso del sindaco Clemente Mastella

In ragione dell’allerta diramata dalla Protezione civile regionale, dalle ore ...

Pd : “Dove sosteranno i bus extraurbani a Benevento?”

Pd : Dove sosteranno i bus extraurbani a Benevento?

"Ad oggi una risposta che interesserebbe in tanti, per la ...

Il Benevento 5 getta il cuore oltre l'ostacolo: 3-1 all'Itria.

Mister Centonze: "Successo che vale doppio". Guerra: "Vittoria di platino".Vittoria ...

Puglianello, servizio civile, Mongillo: Parte l’iter per otto giovani.

Al via l’iter per il Servizio civile aperto ai giovani ...

Stampa articolo Stampa articolo

A seguito di Benevento – Crotone, D.A.SPO. per 2 supporters calabresi

28/11/2023
By

Il Questore della provincia di Benevento, a seguito di accertamenti effettuati dalla D.I.G.O.S. e dalla Polizia Scientifica della Questura di Benevento, ha emesso n. 2 provvedimenti di D.A.SPO. (divieto di accesso a manifestazioni sportive), a carico di altrettanti giovani residenti in Crotone. I provvedimenti sono stati predisposti dalla Divisione Anticrimine della Questura di Benevento. I fatti che hanno portato all’emissione dei provvedimenti in questione risalgono al 1 ottobre 2023 allorquando, durante l’incontro di calcio “Benevento – Crotone”, venivano fatti esplodere 2 petardi, uno all’interno del campo di gioco ed uno nel settore “Curva Nord Ospiti”, creando pericolo per l’incolumità fisica dei presenti. In virtù di tali provvedimenti i soggetti in questione non potranno accedere agli stadi e alle aree limitrofe delle strutture sportive ove si tengono incontri di calcio per un periodo di anni 2. La misura del DASPO è disciplinata dalla legge n. 401 del 13 dicembre 1989 e da successivi provvedimenti integrativi; le violazioni al provvedimento adottato dal Questore della provincia ove si è verificato il fatto prevedono l’arresto in flagranza, la pena della reclusione da 1 a 3 anni e la multa da 10.000 a 40.000 euro.

Tags: