Corona: “L’ARPAC non ha esaminato il grande camino della SANAV ma solo il piccolo”

Scrive Gabriele Corona : “L’ARPAC ha relazionato sulle emissioni odorose del piccolo camino del vaporizzatore della SANAV a Ponte Valentino ma non ha esaminato i fumi del grande camino del forno di essiccazione fanghi della stessa azienda. Il 26 settembre l’Arpac di Benevento ha trasmesso la relazione sulla qualità dell’aria nella zona industriale di Ponte Valentino dove avrebbe rilevato il superamento dei valori soglia solo per l’acido solfidrico dallo stabilimento SANAV, dal Depuratore del Consorzio ASI e dal burrificio di Bo Industries. Nella relazione si precisa che è stata effettuata una specifica ispezione il 22 settembre al piccolo camino E2 dove confluiscono i vapori del camino E1 incendiato il 20 agosto, ma NON RISULTA sia stato effettuato alcun controllo al grande camino del nuovo impianto per essiccazione dei fanghi. E’ un camino addossato al preesistente capannone sul confine nord dell’area occupata dagli impianti SANAV, a circa 80 metri dal camino E2, che funziona da alcuni mesi con emissione di alte e dense colonne di fumo in alcune ore del giorno e della notte. Lo abbiamo visto in attività, filmato e fotografato varie volte (vedi foto allegate), anche il 22 settembre, proprio quando i tecnici dell’Agenzia Regionale Protezione Ambientale effettuavano i controlli al camino piccolo. Adesso l’ARPAC deve spiegare perché nella sua relazione del 26 settembre si fa riferimento ai controlli sulle emissioni odorigene nell’aria ma non risultano controlli sui densi fumi dispersi nell’aria di questo grande camino dello stabilimento SANAV.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *