lunedì 22 Aprile 2024 Corona non ha diffamato Mastella per la critica alla “vacanza romana” | infosannionews.it lunedì 22 Aprile 2024
In evidenza

De Luca fa visita a CampaniAlleva Expo 2024: oggi ultimo giorno della fiera zootecnica

Alle 23.00 di oggi, domenica 21 aprile, calerà il sipario ...

Civico 22: “Il Benevento Calcio a 5 in serie A è eccezionalmente normale”

Civico 22: Il Benevento Calcio a 5 in serie A è eccezionalmente normale

"La “normalità” è la tenacia espressa e riconosciuta nel corso ...

Vittoria per l'Accademia Volley, Monopoli KO!

Terza vittoria consecutiva per l’Accademia Volley che ieri pomeriggio al ...

Pietrelcina. Via Fontana dei Fieri: diventa via Cammino della Pace?

Pietrelcina. Via Fontana dei Fieri: diventa via Cammino della Pace?

La proposta dei cittadini: aggiornamento toponomastica e numerazione civica. L’idea ...

Stampa articolo Stampa articolo

Corona non ha diffamato Mastella per la critica alla “vacanza romana”

16/09/2023
By

“Corona non ha diffamato Mastella “trattato da guitto di provincia per gli stravaganti commenti sull’elezione del Presidente della Repubblica”. Archiviata la querela del sindaco di febbraio 2022.” E’ quanto si legge in un comunicato di Gabriele Corona che continua scrivendo : ” Ho acquisito recentemente la copia del Decreto con il quale il 30 maggio scorso il Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Benevento ha archiviato la querela per diffamazione presentata contro di me dal sindaco Clemente Mastella a febbraio 2022. Il primo cittadino si lamentava di una lettera aperta che gli avevo inviato il 29 gennaio 2022 per chiedergli di pagare di tasca la “vacanza romana” cioè i viaggi e la permanenza nelle piazze della capitale e negli studi televisivi per commentare in modo ridicolo le elezioni del presidente della Repubblica. In particolare avevo scritto: “Si è lasciato andare a banalità, idiozie e volgarità (“faccio il viandante per non prenderlo nelle chiappe”). Di conseguenza i giornalisti e i commentatori politici l’hanno trattata come un piccolo comico, un guitto di provincia… non possiamo tollerare che il suo narcisismo possa creare non solo danni di immagine alla città ma anche danni economici alla comunità”. Mastella mi ha denunciato ritendendo di essere stato “vittima di calunniose accuse mediatiche. Corona ha appellato i predetti viaggi personali e istituzionali come ‘sceneggiate’ e ‘ridicole comparsate romane’…. ancora asserisce che il sottoscritto sarebbe ‘in preda ad una compulsiva ed irrefrenabile dipendenza da esposizione mediatica’ e per raggiungere questo scopo si è trasferito a Roma per una settimana e si è fatto trattare da pagliaccio in diverse interviste” Mastella aggiunge che le dichiarazioni “risultano ancora più offensive a calunniose a causa della ragguardevole eco dispiegata per il modus operandi utilizzato, la pubblicazione sul sito web “altrabeneventopossibile.it” accessibile a una moltitudine indefinita di internauti, ergo in grado di offrire una propagazione del contenuto considerata di dubbio spessore … che è stata ulteriormente diffusa per il tramite del notorio social network Facebook dove, mediante la cosiddetta funzione di condivisione, il predetto contenuto web è stato pubblicato più volte”. A seguito di indagine, la Procura della Repubblica il 23 giugno 2022 ha proposto l’archiviazione della querela perché “il diritto di cronaca e di critica sono stati usati correttamente dall’indagato”; il sindaco regolarmente avvisato non si è opposto, e il GIP l’ha accolta il 30 maggio scorso. Si tratta della ennesima querela di Mastella contro di me che non produce effetti, così come non mi hanno zittito i provvedimenti disciplinari ricevuti quando ero dipendente del Comune, tutti annullati dai giudici. Mastella quindi deve cambiare strategia, inutile minacciare querele o sperare che i comunicati di Altra Benevento possano passare inosservati perché certa stampa li ignora. Questa volta ha dovuto prendere atto che la pubblicazione su alcune testate e sul sito web di “Altra Benevento è possibile” condivisa anche attraverso Facebook, consente una ampia diffusione delle nostre critiche.”

Tags: