Pago Veiano. Al via il 2° Memorial Torneo Calcio a 5 dedicato a “Gianpietro De Ieso”

L’inizio questa sera alle 20,30 presso la Bruja struttura. De Ieso: “intendiamo continuare con grande determinazione il sostegno ai malati oncologici e alla ricerca sul cancro”.

di Lino Santillo

Il 29 maggio 2023 il 2° Memorial Torneo Calcio A 5, dedicato a “Gianpietro De Ieso”. Con inizio alle 20,30 a Pago Veiano presso la Bruja struttura. Grande iniziativa, fortemente voluta dalla consorte Assunta De Ieso e dalla diletta figlia Carmen. Il memorial inizierà il giorno 29 maggio il pomeriggio con un amichevole dei bambini della scuola calcio dove gioca il nipote di Gianpietro, il simpatico Antonio, che darà poi il calcio di inizio al memorial. L’evento è stato organizzato dall’associazione “La Bruja” di Giovanni De Rosa in stretta collaborazione con l’Associazione che fondò Gianpietro “io non mollo stop cancer”. L’associazione “Io non mollo stop cancer” nata il 17 marzo 2019 per volere di Gianpietro De Ieso e della sua famiglia è un’associazione di promozione sociale senza scopo di lucro e si occupa di prevenzione e che collabora sin dall’ inizio con l’Airc, Ail, per la ricerca e con altre associazioni. L’importante associazione fortemente voluta dal compianto De Ieso (apprezzato e stimato dall’intera collettività locale e non solamente) si occupa con attività di promozione sociale a sostegno dei malati oncologici e della ricerca sul cancro. L’associazione di promozione sociale non ha fini di lucro e promuove finalità di solidarietà e volontariato. “Siamo un’ associazione che si autofinanzia e si sostiene con la vendita di prodotti Bio e non, donateci da varie aziende locali che collaborano con noi, e presenti nella nostra sede sita in piazza municipio n. 10 a Pago Veiano. Oltre alla vendita di prodotti il cui ricavato è totalmente devoluto alla stessa, la nostra associazione si sostiene con donazioni e tesseramenti di chiunque sia disposto ad appoggiare e aiutare la nostra causa. Il nostro socio fondatore, Gianpietro De Ieso venuto a mancare a causa dello stesso male che combattiamo, da sempre ha creduto nella prevenzione e da quando ha scoperto di essere stato colpito dal cancro ha messo tutte le sue forze fino agli ultimi suoi giorni per cercare di dare qualcosa che aiutasse chi come lui combatte questo infido male”. L’Associazione è composta da 7 membri fondatori la presidente nonché sua moglie Assunta De leso la quale insieme al direttivo, al vicepresidente Giuseppe Morganella e a tutti i soci porta avanti con orgoglio e con difficoltà lo scopo per cui è stata creata la stessa “Io non mollo stop cancer”. “Difficoltà aumentate a causa dell’arrivo del covid e della pandemìa – dichiara la presidente Assunta De Ieso – che ci ha colpito e che non ci ha permesso di poter realizzare il nostro programma e i nostri progetti di prevenzione pensati per l’anno 2020. Ma che stiamo già mettendo in atto con la nuova ripresa delle attività già dallo scorso 4 luglio con la giornata preventiva dedicata al seno e tenuta dal dott. Mercurio “Io non mollo” è appoggiata e sostenuta da vari medici che in modo gratuito e piacevole mettono a disposizione la loro professionalità. Chiunque, – termina Assunta De Ieso – può visitare la nostra pagina Facebook e Instagram e può aiutarci nel nostro scopo con donazione sul nostro Iban. L’associazione “Io non mollo stop cancer” è anche diventata dal 22 Aprile 2021 Aps quindi riconosciuta dallo Stato e quindi iscritta tramite un codice nel registro ministeriale. Siamo un’associazione apolitica, disposta a collaborare con gli Enti e le associazioni presenti sul territorio. A tal proposito intendiamo ringraziare tutti coloro che ci sostengono e ci aiutano nella nostra missione”. Tantissime le finalità dell’associazione per sostenere e supportare ogni persona, ogni nucleo familiare e tutti coloro che hanno bisogno di cure e solidarietà. Nello specifico: ammalati che non riescono a sostenersi economicamente nelle cure mediche; aiuti nei trasferimenti di ammalati in strutture specializzate fuori regione o nazione; organizzazione di convegni e incontri di prevenzione; raccolte fondi a sostegno della ricerca per la lotta contro il cancro; organizzazione giornate solidali e di volontariato; assistenza morale e fisica all’ammalato oncologico; viaggi, feste, manifestazioni volte a recuperare fondi da destinarsi alle finalità dell’associazione; collaborazione nel sociale con altre associazioni, istituzioni e scuole presenti sul territorio; organizzazione di corsi e seminari informativi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *