Il Benevento a Perugia rimedia ancora una sconfitta e termina ultimo in classifica

Doveva vincere per provare a chiudere  terz’ultimo in classifica per avere ancora una speranza ed invece prima si fa agguantare e superare e, dopo aver riportato in parità l’incontro entra Leverbe che ne combina una delle sue ed il Perugia vince. Questa gara è l’esatta fotografia della stagione dei giallorossi.

Queste le formazioni in campo:

Perugia (3-4-1-2): Abibi; Sgarbi, Angella, Curado; Paz (1’st Olivieri), Iannoni, Santoro, Lisi; Luperini (17’st Kouan); Di Carmine, Di Serio (17’st Capezzi). A disp.: Gori, Rosi, Cancellieri, Vulikic, Vulic, Matos, Ekong, Bartolomei, Baldi. All.: Castori

Benevento (3-5-2): Manfredini; Veseli, Glik, Tosca; El Kaouakibi (30’st Tello), Karic, Schiattarella (17’st Kubica), Koutsoupias, Foulon; Ciano, Farias. A disp.: Paleari, Lucatelli, Leverbe, Carfora, Pastina, Sanogo. All.: Agostinelli

Arbitro: Dionisi di L’Aquila. Assistenti: Peretti e Vecchi. IV ufficiale: Catanoso. VAR e AVAR: Abbattista e Muto

Si parte ed al 5° è Ciano con una botta da fuori ad impegnare subito Abibi. Il Perugia sa che deve fare la partita ma  non riesce a rendersi pericoloso. Le squadre si confrontano senza riuscire a rendersi pericolose ed il primo tempo scorre via noioso. Al 30° però i giallorossi vanno in vantaggio: lancio in avanti di Schiattarella per Koutsoupias la cui conclusione viene respinta da Abibi ma arriva Farias che dal limite infila la porta degli umbri. Due minuti dopo è Karic ad avere l’occasione per il raddoppio ma la sua conclusione dal limite lambisce il palo e termina fuori. Occasionissima per il Perugia al 35° con Luperini che di testa colpisce la traversa, ci prova nell’area piccola Iannone di testa ma Manfredini fa un miracolo e respinge, poi Di Serio entra fallosamente sul portiere del Benevento con Lisi che segna ma la rete viene annullata proprio per il fallo dell’ex giallorosso. Primo giallo della partita al 43°: ne fa le spese Curado per un fallo su Koutsoupias. Ci prova Di Serio al 44° con una sventola da fuori sulla quale Manfredini devia in angolo. Vengono poi concessi 2 minuti di recupero quindi le squadre rientrano negli spogliatoi.

Al rientro in campo non c’è tra i padroni di casa Paz, al suo posto Olivieri che viene subito ammonito per un fallo su Koutsoupias. Il neo entrato mette palla al centro al 48° con Di Carmine che prova la rovesciata e Manfredini manda in angolo. Rigore per i padroni di casa al 52°: cross di Ulivieri e Veseli tocca la palla con la mano. Sul dischetto va Lisi che batte Manfredini che però sfiora la sfera. Prova a rispondere Ciano al 55° ma il suo sinistro va di poco fuori. E’ il Perugia che si riporta in avanti e ci prova con Sgarbi al 58° da fuori ma Manfredini devia in angolo. Dalla battuta d’angolo Di Serio allunga la traiettoria di testa per Di Carmine che sul secondo palo infila la porta del Benevento. I giallorossi provano a portarsi sul pari prima con Koutsoupias al 60° ma Abibi para e poi con Farias ma la palla finisce di poco fuori. Sostituzione anche nel Benevento al 62° con Kubica che prende il posto di Schiattarella. Altra ammonizione per il Perugia : ne fa le spese Capezzi al 71° mentre al 75° entra Tello ed esce El Kaouakibi. Ci prova Foulon al 78° svirgolando la palla che finisce fuori. Altro cambio nel Perugia all’80° con Bartolomei che entra al posto di Iannoni ed all’84° con Vulic al posto di Santoro. Un minuto dopo Glik si fa espellere per proteste. Si giunge al 90° e vengono concessi 7 minuti di recupero. Al 92° Ciano in area di forza infila Abibi per il pareggio del Benevento. Purtroppo al 94° il solito svagato Leverbe, la cui stagione è stata costellata da questi errori, lascia di fatto la palla a Kouan nel passare indietro con il perugino che a porta libera infila per il risultato finale di Perugia 3 Benevento 2.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *