Città storiche patrimonio dell’UNESCO, convegno il 18 maggio.

Il Convegno di Studi Città storiche patrimonio dell’Unesco, basato su un ampio partenariato istituzionale e su un’impostazione molto interdisciplinare, offrirà un’analisi sulle città storiche e sul ruolo dell’UNESCO nella tutela e nella promozione del patrimonio e del turismo culturale.Il Dipartimento DEMM dell’Università degli Studi del Sannio, diretto dal Prof. Gaetano Natullo, il Rotary Club di Benevento, presieduto dalla Prof.ssa Rossella Del Prete (che è anche Delegata regionale per la Campania della SISTUR-Società Italiana di Scienze del Turismo), il Distretto Rotary 2101 presieduto dal prof. Alessandro Castagnaro, ordinario di Storia dell’Architettura alla Federico II di Napoli e l’ICOMOS –Italia presieduto dall’Ing. Maurizio di Stefano, anche lui rotariano, promuovono, con il contributo di diversi esperti, un convegno su cultura, valori, storia e tradizione, guardando al futuro dei centri storici e dei siti UNESCO e al giusto equilibrio fra la scoperta e la riscoperta di queste bellezze in ambito turistico. L’iniziativa sarà inoltre condivisa con la SISTUR – Società Italiana di Scienze del Turismo, con l’Ordine degli Architetti di Benevento e con due gruppi di studenti del Liceo Scientifico Rummo, quello dell’Interact, che ha lavorato attivamente alla promozione del sito Unesco di Santa Sofia (e che sarà protagonista della visita guidata a margine della giornata di studi) e quello che ha invece elaborato un progetto a sostegno della candidatura all’Unesco della Via Appia.

Trenta relatori, esperti del mondo istituzionale, accademico e professionale, animeranno un confronto necessario per aumentare la consapevolezza del valore di un patrimonio culturale spesso poco conosciuto, per sollecitare l’adozione di buone prassi nella promozione delle città storiche oltre che l’impiego di professionisti della cultura e del turismo.

L’impegno del Rotary International per l’Unesco è il risultato di una grande sinergia con i club di tutta Europa, universalmente uniti al servizio del nostro territorio e di tutti i centri storici Unesco. Al progetto “Città storiche UNESCO, Patrimonio di Pace” aderiscono altri Club Rotary italiani e di diverse nazioni europee, con il patrocinio dell’ICOMOS – International Council on Monuments and Sites, Consiglio Nazionale Italiano dei Monumenti e dei Siti; il progetto “Rotary action Group for peace – RASFP”, molto attivo in USA, fa riferimento ai “patrimoni di pace”, di cui la cultura è il principale veicolo e sui cui principi nasce l’UNESCO.

Diversi sono gli obiettivi di questi progetti e dell’iniziativa che toccherà Benevento che è rivolta a un pubblico ampio ed eterogeneo:

–          “Conosci il territorio e prenditene cura”

–          Conoscere il significato del patrimonio dell’UNESCO

–          Favorire la conoscenza dei valori per le città UNESCO (Convenzione sulla Protezione del Patrimonio Mondiale, culturale e naturale dell’Umanità del 1972)

–          Salvaguardare i caratteri identitari delle Comunità (Convenzione quadro del Consiglio d’Europa sul valore del patrimonio culturale per la Società convenzione del 2005, Faro)

–          Promuovere la conoscenza e la valorizzazione del patrimonio culturale anche attraverso strategie più o meno innovative

–          Considerare la sostenibilità e l’economia circolare come modello per le città patrimonio dell’UNESCO.

–          Conoscere l’Agenda 2030: diffondere il senso di identità, promuovere l’inclusività, favorire l’incontro; sensibilizzare al valore della cultura come strumento di incontro e di pace.

***

Il programma

Ore 9,00 –Registrazione dei Partecipanti

Ore 9,30 – Saluti Istituzionali

–        Gaetano Natullo, Direttore del Dipartimento DEMM

–        Clemente Mastella, Sindaco di Benevento

–        Gerardo Canfora, Rettore dell’Università degli Studi del Sannio

–        Nino Lombardi, Presidente della Provincia di Benevento

–        Gennaro Leva, Soprintendente Archeologia Belle Arti e Paesaggio (Caserta e Benevento)

–        Alessandro Castagnaro, Governatore del Distretto Rotary 2101/ Università Federico II, Napoli

–        Diodoro Tomaselli, Presidente Ordine degli Architetti PPC della Provincia di Benevento

–        Teresa Romano, Presidente Confindustria Turismo Benevento

–        Felice Casucci, Assessore al Turismo, Regione Campania

Introduce e modera – Rossella Del Prete, Presidente Rotary Club di Benevento/Università degli Studi del Sannio/Delegata regionale SISTUR per la Campania

Presentazione del progetto rotariano “Città Patrimonio dell’UNESCO” – Maurizio Di Stefano, ICOMOS/Coordinatore Commissione UNESCO Distretto Rotary 2101

Ore 11,30 – Apertura dei lavori –  I sessione

Intervengono

Antonella Tartaglia Polcini, Assessora alla Cultura e all’Unesco del Comune di Benevento/Università degli Studi del Sannio

Patrimonio: dalla concezione individuale alla funzione universale

Angela Maria Ferroni, già Ufficio Unesco del Ministero della Cultura

Patrimonio universale: quale sostenibilità?

Annunziata Berrino, Università Federico II, Napoli

Riflessione sui siti Unesco del Sud Italia nella storia del turismo recente

Salvatore Di Liello, Università Federico II, Napoli e Raffaella Salvemini, CNR –Ismed/Rotary Club di Procida

Sopra alla Terra. Progetto di comunità per Procida

Camilla Ghedini, giornalista professionista, esperta di comunicazione istituzionale

L’importanza della comunicazione nella promozione del patrimonio e del turismo culturale

Pierpaolo Forte, Università degli Studi del Sannio/Federculture

Culturale, digitale

Massimo Luise, Fondatore e CEO MAKROS srl

La conservazione intelligente. La tecnologia al servizio della protezione del patrimonio culturale e artistico mondiale

Proiezione del video

La Via Appia va a scuola, a cura del Liceo Scientifico “G. Rummo”

Percorso PCTO in collaborazione con il Ministero della Cultura, nell’ambito del processo di candidatura del sito seriale “Appia Regina Viarum” alla World Heritage List dell’Unesco

Conclusioni

Felice Casucci, Assessore al Turismo Regione Campania

***

Ore 15,00 – Ripresa dei lavori – II sessione

Introduce e modera – Biagio Simonetti, Università degli Studi del Sannio/Rotary Club Ottaviano/Direttivo SISTUR

Intervengono

–        Michela Monaco, Università degli Studi del Sannio

Città storiche, salvaguardia e conservazione: il ruolo dell’ingegneria strutturale

–        Patrizia Battilani, CAST Università di Bologna/Direttivo SISTUR

Ridisegnare i territori per un turismo sostenibile: il caso delle Rotte europee

–        Pasquale Palmieri, Comitato tecnico-scientifico “Italia Langobardorum”

La tutela del sito Unesco di Santa Sofia attraverso l’area di protezione: i criteri di scelta

–        Mario Iadanza, Direttore Ufficio Beni Culturali Diocesi di Benevento

La Fondazione Benedetto Bonazzi: per la promozione e la valorizzazione del patrimonio culturale della Chiesa beneventana

–        Marcello Rotili, Direttore Scientifico Museo del Sannio

Cividale del Friuli e Benevento

–        Fabio Mangone, Università Federico II, Napoli

La mole delle ambizioni: il Palazzo del Governo a Benevento

–        Massimo Visone, Università Federico II, Napoli

Piazza Orsini e la buffer zone di Benevento

–        Adele Picone, Coordinatrice del Master ArInt – Università Federico II, Napoli/ Commissione valorizzazione Aree Interne Distretto Rotary 2101

Riabitare i paesi, infrastrutturare i paesaggi

–        Giuseppe Marotta, Prorettore Università degli Studi del Sannio

Ecogastronomia e Turismo per una nuova narrazione delle Aree Interne

Ore 16,30 – Dibattito

Ore 17,00 – Conclusioni dei lavori

–        Alessandro Castagnaro, Governatore del Distretto Rotary 2101/ Università Federico II, Napoli

Ore 17,30 – Visita guidata al Complesso Monumentale di Santa Sofia, sito Unesco a cura dell’Interact Club Benevento-Liceo Rummo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *