mercoledì 17 Aprile 2024 La Provincia di Benevento all’Eda: “occorre avviare il trasferimento dei siti e degli impianti di gestione del ciclo rifiuti” | infosannionews.it mercoledì 17 Aprile 2024
In evidenza

Siamo Forchia, ecco Agostino Verlezza 

Continua la cavalcata di “Siamo Forchia”, gruppo facente capo al ...

San Giorgio del Sannio, Gerardo Campana aderisce a Forza Italia

Gerardo Campana è il volto dell'imprenditoria dinamica e dello spirito ...

Filosofia e danza “ il Linguaggio della danza è: espressione, sensazione, emozione”

Giovedi 18 Aprile 2024 alle ore 18,30 presso il Teatro ...

Elezioni europee. Provvedimenti in materia di comunicazione politica

Elezioni europee. Provvedimenti in materia di comunicazione politica

Elezione dei membri del Parlamento europeo spettanti all'Italia di sabato ...

Civico22 sulla sospensione delle attività didattiche del plesso centrale della “Sant’Angelo a Sasso”

Civico22 sulla sospensione delle attività didattiche del plesso centrale della Sant'Angelo a Sasso

Benevento - "Ci duole ritornare sempre sullo stesso punto, ma ...

Stampa articolo Stampa articolo

La Provincia di Benevento all’Eda: “occorre avviare il trasferimento dei siti e degli impianti di gestione del ciclo rifiuti”

14/04/2023
By

La Provincia di Benevento ha invitato l’Ente d’Ambito Rifiuti a dare corso alle procedure per il trasferimento dei siti e degli impianti della gestione del ciclo rifiuti del Sannio, fissando un incontro formale per il 20 aprile p.v. alle ore 10.00.

E’ quanto si evince da una nota inviata oggi dal Presidente della Provincia Nino Lombardi al Presidente dell’Eda Pasquale Iacovella.

Nel documento, controfirmato dal Dirigente di Settore Nicola Boccalone e dal funzionario responsabile Raffaele Rabuano, nonché dal Liquidatore della Società partecipata Samte Domenico Mauro, si richiede che alla riunione siano presenti i funzionari e tecnici delegati dell’Eda affinchè si avvii in concreto la procedura di trasferimento dei beni all’Eda stessa «per poi assegnarli alla società SEAM SpA ai fini gestionali», ovvero alla Società di recente creata dall’Eda per la gestione del ciclo dei rifiuti.

La Provincia, pur ritenendo necessario attendere i pareri richiesti alla Corte dei Conti e all’Autorità Anticorruzione su tutta la procedura sin qui seguita per dare corso alla Legge regionale che assegna le competenze gestionali in materia rifiuti all’Ente d’Ambito, ritiene «inderogabile ed ineludibile», si legge, «provvedere con estrema urgenza ai seguenti adempimenti: – definizione costo provvisorio di conferimento dei rifiuti (Tariffa) per l’anno 2023 entro il termine di approvazione del bilancio (30.04.2023); – rinnovo dell’Autorizzazione Integrata Ambientale dello STIR Casalduni (BN); – rinnovo dell’Autorizzazione Integrata Ambientale della discarica di Sant’Arcangelo Trimonte.»

Tags: