venerdì 23 Febbraio 2024 Olio degli ulivi di Capaci intitolati alla memoria dei Caduti della Polizia di Stato. | infosannionews.it venerdì 23 Febbraio 2024
  • Allerta Meteo. Vento forte, il Sindaco chiude villa, parchi e cimitero
In evidenza

Un'operazione per perdere peso, ma qualcosa va storto. Muore a soli 38anni.

Dramma all'ospedale Fatebenefratelli di Benevento, la vittima era della provincia ...

Scuola di Alta Formazione Politica, la nuova lezione prevede: “La distribuzione del reddito nell’era dell’AI”

“La distribuzione del reddito nell’era dell’AI” è il titolo della ...

La città e il suo vissuto: continua la riflessione avviata dall'Anpi sulla toponomastica

Alcune settimane fa all’interno dell’ANPI Provinciale di Benevento si è ...

Allerta Meteo. Vento forte, il Sindaco chiude villa, parchi e cimitero

Allerta Meteo. Vento forte, il Sindaco chiude villa, parchi e cimitero

Benevento – Con un apposita ordinanza contingibile e urgente il ...

Elezioni amministrative, Caporaso (Forza Italia) Incontri pubblici in ogni Comune al voto

“Forza Italia sta profondendo un grande sforzo organizzativo in vista ...

Stampa articolo Stampa articolo

Olio degli ulivi di Capaci intitolati alla memoria dei Caduti della Polizia di Stato.

30/03/2023
By

Il Questore di Benevento, oggi, ha consegnato a S.E.R. Mons. Felice Accrocca, Arcivescovo di Benevento, un ampolla dell’olio di Capaci, ricavato dalla coltivazione degli ulivi intitolati alla memoria dei Caduti della Polizia di Stato.

Nel luogo dove avvenne il tremendo attentato del 23 maggio 1992, in cui furono assassinati da cosa nostra il giudice Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo, e gli Agenti della scorta Antonio Montinaro, Rocco Dicillo, Vito Schifani, in particolare dove l’auto con i tre Agenti di scorta fu catapultata a seguito dell’esplosione, oggi sorge un giardino curato dall’Associazione Quarto Savona 15 (sigla radio dell’auto di scorta), animata da Tina Montinaro, vedova del capo scorta. Su questo terreno insistono diverse piante di ulivo, ciascuna dedicata ad una persona delle Istituzioni caduta per mano mafiosa.

Anche quest’anno l’associazione ha provveduto a raccoglierne i frutti e ricavarne l’olio che la Polizia di Stato, d’intesa con la Conferenza Episcopale Italiana, ha voluto donare a tutte le Diocesi d’Italia affinchè venga consacrato come olio santo nella Messa Crismale della settimana santa.

L’iniziativa è stata accolta favorevolmente da S.E.R. Mons. Felice Accrocca, per la successiva consacrazione in occasione della Messa Crismale della Diocesi.

Tags: