Ordine degli Architetti della Provincia di Benevento: Prorogata al 31 Marzo la partecipazione al progetto O.A.C.A.

Prorogata, al 31 Marzo 2023, la scadenza per la partecipazione al progetto O.A.C.A. (Osservatorio delle Architetture Contemporanee dell’Appennino). L’iniziativa dell’ordine degli Architetti PPC della provincia di Benevento, viene aperta anche agli over 35 e a tutti coloro che hanno svolto progettazioni volte alla rigenerazione e innovazione culturale nell’intero territorio nazionale della catena Appenninica.

Si specifica che la partecipazione al bando sarà possibile anche presentando progettazioni architettoniche di qualità effettuate nei territori interni dell’Appennino.

Il progetto intende mettere in luce attraverso una call ed una piattaforma collaborativa che ne raccoglierà gli esiti, i progetti e le architetture realizzate nei territori delle aree interne che risultano fortemente connesse all’attivazione di processi, in quanto spazi propulsori di azioni di rigenerazione quali architetture nate in seno ad iniziative di innovazione culturale, architetture generatrici di paesaggi, architetture ed insediamenti che hanno contribuito ad innescare diverse forme di sviluppo.

Attraverso questa iniziativa si intende identificare e mappare le esperienze che hanno generato sia progettazioni che architetture di qualità realizzate nei territori interni dell’Appennino, sollecitando, in particolare, il racconto da parte di chi ne è stato protagonista. Iniziativa tesa alla riattivazione ed alla rigenerazione dei paesaggi delle aree interne, con la consapevolezza  dell’importante ruolo che riveste, all’interno dei processi di trasformazione, l’acquisizione di una coscienza collettiva del senso di appartenenza ai luoghi, del valore dei territori e del compito che le comunità possono svolgere nel trasformare, co-evolvendo, i propri paesaggi.

Il sito dedicato è raggiungibile all’indirizzo: www.progettooaca.it su cui sono disponibili tutte le informazioni, il bando e la relativa scheda di adesione; attive, altresì, le pagine facebook ed instagram “progettooaca” per seguire l’evoluzione e l’implementazione del progetto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *