martedì 16 Aprile 2024 Azienda aerospaziale Dema, Rubano: stamane incontro con le delegazioni sindacali di Fiom, Fim e Uilm. | infosannionews.it martedì 16 Aprile 2024
In evidenza

Siamo Forchia, ecco Agostino Verlezza 

Continua la cavalcata di “Siamo Forchia”, gruppo facente capo al ...

San Giorgio del Sannio, Gerardo Campana aderisce a Forza Italia

Gerardo Campana è il volto dell'imprenditoria dinamica e dello spirito ...

Filosofia e danza “ il Linguaggio della danza è: espressione, sensazione, emozione”

Giovedi 18 Aprile 2024 alle ore 18,30 presso il Teatro ...

Elezioni europee. Provvedimenti in materia di comunicazione politica

Elezioni europee. Provvedimenti in materia di comunicazione politica

Elezione dei membri del Parlamento europeo spettanti all'Italia di sabato ...

Civico22 sulla sospensione delle attività didattiche del plesso centrale della “Sant’Angelo a Sasso”

Civico22 sulla sospensione delle attività didattiche del plesso centrale della Sant'Angelo a Sasso

Benevento - "Ci duole ritornare sempre sullo stesso punto, ma ...

Stampa articolo Stampa articolo

Azienda aerospaziale Dema, Rubano: stamane incontro con le delegazioni sindacali di Fiom, Fim e Uilm.

01/02/2023
By

«La crisi dell’azienda aerospaziale Dema si è trascinata per mesi in un gioco di rimpalli e di rinvii che ha eroso tempo prezioso.

Questa mattina abbiamo ricevuto le delegazioni sindacali di Fiom, Fim e Uilm per ascoltare le loro istanze e attivare tutti i percorsi istituzionali necessari alla difesa dei livelli occupazionali.

Abbiamo immediatamente chiesto ai nostri referenti politici che si attivino al fine di verificare la reale volontà del fondo sul destino degli stabilimenti campani e pugliesi. Altre iniziative saranno avviate a breve per impedire che un asset strategico, nei tessuti produttivi di due regioni meridionali, finisca disgregato».
È la posizione emersa durante l’incontro, convocato oggi presso la Camera dei deputati, tra i parlamentari di Forza Italia, Fratelli d’Italia e Lega (Annarita Patriarca, Marta Schifone, Imma Vietri, Michele Schiano, Francesco Rubano, Marco Cerreto, Andrea Caroppo, Mauro D’Attis, Gimmi Cangiano) e i rappresentanti sindacali.

«L’immobilismo che ha caratterizzato gli ultimi sei mesi è francamente incomprensibile considerata la presentazione di un concordato preventivo da parte dell’azienda che sarà discusso tra pochissimi giorni dal Tribunale di Napoli – aggiungono i parlamentari –.

Abbiamo assicurato ai rappresentanti dei lavoratori il massimo del sostegno e la più convinta adesione agli obiettivi di un salvataggio dell’azienda e ci impegneremo, pur nelle difficoltà operative di un intervento in extremis, perché i ministeri competenti individuino percorsi funzionali alla salvaguardia dei lavoratori e della continuità produttiva».

Tags: