La Partoanalgesia tra i punti di eccellenza dell’Ospedale Fatebenefratelli di Benevento

La  partoanalgesia rappresenta il Gold Standard del controllo del dolore nel travaglio da parto; in Italia purtroppo non è sempre utilizzata, anzi, spesso ostacolata da ragioni di tipo organizzativo (carenza anestesisti) e culturale.

Tutto ciò nonostante sia ampiamente dimostrato come l’analgesia epidurale apporti benefici sia alla madre sia al nascituro, consentendo di controllare in modo efficace il dolore del travaglio senza interferire sulla dinamica fisiologica del travaglio stesso, e di partorire in modo naturale e spontaneo.

Da tempo ormai l’Ospedale Sacro Cuore di Gesù Fatebenefratelli  rappresenta l’unica struttura di Benevento e provincia in grado di garantire la “partoanalgesia” oltre ad una accurata assistenza alla donna durante il travaglio.

Nell’ultimo anno la percentuale dei parti spontanei effettuati in analgesia è aumentata notevolmente grazie alla continua formazione e all’ ottimo lavoro sinergico di equipe di medici qualificati del Fatebenefratelli: “anestesisti, ginecologi ed ostetriche”.

Il  servizio attivo è gratuito e attivo H24 (tranne casi eccezionali per contemporaneità di emergenze); è necessaria una visita anestesiologica ambulatoriale da eseguire nelle ultime 4 settimane di gestazione, al fine di  informare adeguatamente la donna ed acquisire il consenso alla procedura.

Il dolore del travaglio può rappresentare un importante ostacolo che impedisce alla donna di vivere serenamente l’evento del parto. Partorire senza dolore è un diritto inalienabile della donna; dal marzo del 2017 la partoanalgesia è sancita come LEA (livello Essenziale di Assistenza), la legge riconosce così alla donna il diritto di scegliere di partorire senza dolore .

L’ASA (American Society of Anestesiologist ) e L’ ACOG (American college of obstetricians and Gynecologist) sostengono che il controllo del dolore da parto non è un optional nè tantomeno una moda, ma è un diritto della donna ed un dovere per il medico controllarlo.

E’ chiaro, quindi, che l’indicazione primaria alla partoanalgesia è il dolore e la volontà della partoriente; esistono inoltre condizioni cliniche che possono essere considerate vere e  proprie informazioni mediche alla partoanalgesia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *