martedì 16 Aprile 2024 Costantino Fortunato, sarà Consigliere di Commissione a Montecitorio. De Lia(FI): “buon lavoro a Costantino Fortunanto” | infosannionews.it martedì 16 Aprile 2024
In evidenza

Siamo Forchia, ecco Agostino Verlezza 

Continua la cavalcata di “Siamo Forchia”, gruppo facente capo al ...

San Giorgio del Sannio, Gerardo Campana aderisce a Forza Italia

Gerardo Campana è il volto dell'imprenditoria dinamica e dello spirito ...

Filosofia e danza “ il Linguaggio della danza è: espressione, sensazione, emozione”

Giovedi 18 Aprile 2024 alle ore 18,30 presso il Teatro ...

Elezioni europee. Provvedimenti in materia di comunicazione politica

Elezioni europee. Provvedimenti in materia di comunicazione politica

Elezione dei membri del Parlamento europeo spettanti all'Italia di sabato ...

Civico22 sulla sospensione delle attività didattiche del plesso centrale della “Sant’Angelo a Sasso”

Civico22 sulla sospensione delle attività didattiche del plesso centrale della Sant'Angelo a Sasso

Benevento - "Ci duole ritornare sempre sullo stesso punto, ma ...

Stampa articolo Stampa articolo

Costantino Fortunato, sarà Consigliere di Commissione a Montecitorio. De Lia(FI): “buon lavoro a Costantino Fortunanto”

26/01/2023
By

Venerdì 27 gennaio 2023 alle ore 18.30, la Compagnia Balletto di Benevento, in collaborazione con il dipartimento di musica elettronica del Conservatorio Nicola Sala, presenterà: MEMORIA, Voci per non dimenticare, una performance che si terrà alla Stazione Centrale di Benevento. L’ingresso è libero.

Le coreografie sono di Carmen Castiello, le Musiche a cura del Conservatorio Nicola Sala – Dipartimento di musica elettronica, la regia e i testi di Linda Ocone, mentre la Voce recitante sarà Maurizio Tomaciello con la partecipazione degli allievi del laboratorio teatrale da lui diretto.

L’evento è stato reso possibile grazie al Direttore Fabio Rapuano e al personale tutto delle Ferrovie dello Stato della Stazione Centrale di Benevento.

La storia di questa giornata, la giornata della memoria, dovrebbe essere nota e ricordata, appunto, a tutti, giovani, anziani, adulti, e bambini, perché rappresenta la storia di tutti noi, la storia dell’umanità.

Fu istituita il 27 gennaio del 2005 dall’ONU, dal momento che, nel corso degli eventi che segnarono la fine della seconda guerra mondiale, tale giornata coincise con l’arrivo delle truppe sovietiche nel campo di sterminio di Auschwitz.

In quel momento, il mondo intero apriva gli occhi sulla tragedia dell’olocausto e, con esso, sullo sterminio di milioni di persone innocenti.

Il nostro “viaggio”- racconta Carmen Castiello – è una lettura profonda, introspettiva che immerge lo spettatore nell’inferno della partenza verso i campi di concentramento e della loro tragica realtà.

Una realtà ancora incomprensibile nelle sue mille sfaccettature e nella sua gerarchia di morte: la vita grigia, il dolore fisico e psichico, la paura, rivivono nella musica, nei gesti e nelle parole della performance.

Con questo viaggio nella memoria ricordiamo a noi stessi l’orrore e lo scempio di cui siamo stati artefici, ma nello stesso tempo doniamo a noi anche la possibilità di imparare, capire ed amare….meglio e più profondamente….solo ricordando saremo in grado di migliorarci.-

Tags: ,