giovedì 2 Febbraio 2023 Emergenza Cinghiali Coldiretti: costituito tavolo tecnico per il Sannio. | infosannionews.it giovedì 2 Febbraio 2023
  • Cultura: Rubano (FI), congratulazioni a neo soprintendente Gennaro Leva
Smooth Slider

Resto al Sud, a Telese verrà potenziato lo sportello.

Resto al Sud, a Telese verrà potenziato lo sportello. Il ...

Leva nominato Soprintendente, gli auguri di buon lavoro del Sindaco

Leva nominato Soprintendente, gli auguri di buon lavoro del Sindaco

Benevento - Il sindaco di Benevento Clemente Mastella e l'amministrazione ...

Cultura: Rubano (FI), congratulazioni a neo soprintendente Gennaro Leva

Cultura: Rubano (FI), congratulazioni a neo soprintendente Gennaro Leva

“Congratulazioni all’architetto Gennaro Leva, nominato nuovo soprintendente Archeologia Belle Arti ...

Azienda aerospaziale Dema, Rubano: stamane incontro con le delegazioni sindacali di Fiom, Fim e Uilm.

«La crisi dell'azienda aerospaziale Dema si è trascinata per mesi ...

Stampa articolo Stampa articolo

Emergenza Cinghiali Coldiretti: costituito tavolo tecnico per il Sannio.

23/01/2023
By

Masiello: “Incontro profiquo, bene prevenzione e tecnologia”.

Emergenza Cinghiali Coldiretti: costituito tavolo tecnico per il Sannio.

Si è costituito questa mattina a Benevento, presso la sede dell’unità territoriale dell’assessorato regionale alle politiche agricole in via Torretta, il tavolo permanente per affrontare l’emergenza cinghiali e i danni alle colture agricole.  Su invito dei dirigenti Paolo De Felice e Giuseppe Porcaro, si sono insediati i rappresentanti delle organizzazioni agricole, l’ordine degli agronomi e l’Atc di Benevento. Per Coldiretti Benevento ha partecipato il presidente provinciale e vicepresidente nazionale Gennarino Masiello.

“Un incontro positivo e proficuo – ha commentato Masiello – che affronta un’emergenza, ormai endemica, in maniera strutturata. Sono stati posti sul tavolo tutti gli strumenti attraverso i quali contrastare la proliferazione degli animali selvatici e prevenire danni alle aziende agricole e rischi per l’incolumità pubblica. Oltre al necessario intervento di selezione e riduzione della popolazione di ungulati, sono emerse altre novità interessanti. Grazie alla collaborazione con l’Università degli Studi del Sannio sono allo studio dei dissuasori ad alta tecnologia, in grado di utilizzare impulsi sonori e olfattivi in grado di tenere lontani i cinghiali. Ma è stato affrontato anche il tema dell’utilizzo della carne di cinghiale nel consumo umano, attraverso procedure di sicurezza che coinvolgono l’Asl. Siamo sulla buona strada, ora bisogna accelerare sulla ricerca scientifica e sulle azioni di prevenzione, con la consapevolezza che ormai il problema non è più solo degli agricoltori”.

Tags: