Un Benevento senza infamia e senza lode impatta per 1 a 1 a Modena

Ultima trasferta del girone di andata per il Benevento al Braglia di Modena contro i canarini allenati da Tesser. Al netto degli infortuni e dei rientri solo di facciata, nel senso che vanno in panchina ma non sono ancora utilizzabili, le due squadre si affrontano con le seguenti formazioni:

Modena (4-3-2-1): Gagno; Coppolaro, Silvestri, Pergreffi, Ponsi; Magnino, Gerli, Armellino; Tremolada, Falcinelli; Diaw. A disp.: Seculin, Oukhadda, Renzetti, Cittadini, De Maio, Duca, Panada, Gargiulo, Mosti, Marsura, Bonfanti, Giovannini. All.: Tesser

Benevento (4-3-2-1): Paleari; El Kaouakibi, Glik, Capellini, Masciangelo; Improta, Schiattarella, Karic; Acampora, Tello; Forte. A disp.: Manfredini, Lucatelli, Kubica, Agnello, Foulon, La Gumina, Viviani, Simy, Ciano, Perlingieri, Veseli, Pastina. All.: Cannavaro

Arbitro: Colombo di Como. Assistenti: Meli e Lo Cicero. IV ufficiale: Gualtieri. VAR e AVAR: Banti e Forneau

Benevento a Modena quindi per continuare la striscia di vittorie e canarini che vogliono invece tornare al successo che manca da due turni. L’inizio è del Benevento che prova a portarsi da subito in avanti per sorprendere gli avversari che però al 7° hanno una ghiotta occasione per andare in vantaggio.  Se ne va infatti Diaw, entra in area supera Glik convergendo verso il centro prima che Capellini lo stende per il rigore a favore del Modena. Sulla palla lo stesso Diaw ma Paleari si distende sulla sua sinistra e ferma il tiro dell’attaccante avversario. Al 12°altra opportunità per i padroni di casa con Tremolada che raccoglie un cross di Ponsi batte a rete e prende il palo. Il Modena non ha accusato il colpo del rigore sbagliato e continua a venire in avanti con i giallorossi che provano a rispondere in contropiede. Al 22° però Benevento in vantaggio: Forte in area dà palla ad Improta che la mette all’indietro al centro dove Acampora la nasconde con il corpo all’avversario si gira e batte a rete infilando Gagno. Modena 0 Benevento 1. Al 30° viene ammonito Acampora per fallo su Falcinelli; al 37° è invece Gerli ad essere ammonito per un fallo su Karic. Al 44° pareggia il Modena. Lancio di Tremolada in avanti con Glik e Capellini che si fanno sorprendere centralmente da Diaw che si invola e batte Paleari in uscita con un preciso pallonetto. Modena 1 Benevento 1. Si giunge al 45° e l’arbitro Colombo assegna 2 minuti di extra time al termine dei quali le squadre rientrano negli spogliatoi.

Rientrano in campo le squadre e nel Benevento ci sono Viviani al posto di Schiattarella e Simy al posto di Forte. Prova subito il Modena a mettere il sigillo su questo incontro: è Diaw che al 48° costringe Paleari ad un respinta di piede su un pericolo diagonale. Risponde al 53° il Benevento con un rasoterra in area di Karic, velo di un compagno e tiro di Tello che sorvola di poco la traversa.Ancora Benevento al 63° con Gennarino Acampora che prova un tiro incrociato da destra verso sinistra ma di poco non inquadra lo specchio della porta. Primo cambio di Tesser al 64°: dentro Bonfanti e fuori Falcinelli. Cartellino giallo anche per Viviani al 68° mentre un minuto dopo Diaw prova ad impensierire Paleari senza riuscirci. Al 71° entra Kubica per Tello; risponde il Modena al 72° mandando in campo Gargiulo al posto di Magnino. All’82° si infortuna Ponsi che viene sostituito da Renzetti. All’85° anche Tremolada deve lasciare il campo per infortunio lasciando la sua squadra in 10 uomini avendo Tesser esaurito gli slot. All’89° esce anche El Kaouakibi ed entra Veseli mentre, nei 5 minuti di recupero e segnatamente al 93° entra anche Foulon al posto di Masciangelo. Termina al gara 95° e 30″ sul risultato di 1 a 1. La squadra di Cannavaro conquista un buon punto al Braglia di Modena ma è apparsa meno brillante delle precedenti partite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *