Cannavaro con il Cittadella vuole vincere e sfatare il tabù “Vigorito”

Fabio Cannavaro presenta in conferenza stampa il match di domani contro il Cittadella, “squadra  “fastidiosa” che arriva sempre prima sulla palla e vince tanti duelli. Bisogna perciò essere bravi e non aver fretta di andare in gol. La rete può giungere anche al 90° quindi bisogna ragionare cercando il punto debole dove colpire”.

Intanto continua l’emergenza con la squalifica di El Kaouakiby e l’infortunio di Letizia che però dà qualche speranza dato che “cammina” e va un pò meglio. Bisogna attendere però lunedì per gli accertamenti e conoscere bene di cosa si tratta.

Il mister non si sbottona sulla formazione che manderà in campo anche se probabilmente giocherà con lo stesso modulo e gli stessi uomini di avvio di partita a Parma con Improta che scalerà al posto di Letizia, ma non si conosce ancora il suo sostituto.

Il rientro di Glik ha dato maggiore solidità, esperienza e sicurezza al reparto e lo stesso Veseli sta recuperando e dovrebbe accomodarsi in panchina. Degli altri recuperati c’è Acampora che dopo i 90° minuti con il Palermo e il successivo affaticamento è pronto per rientrare. Per Leverbe e La Gumina ci vorranno un’altra decina di giorni mentre anche Ciano sta recuperando. Cannavaro vede bene anche Simy che mentalmente è apposto ma negli ultimi due anni non ha giocato molto e quindi bisogna non forzare ed attenderlo ancora un pò. Viviani non giocava da un pò e bisogna gestire anche il suo rientro.

Sulla questione rigore pro-Parma il mister è stato chiaro: spera non si tratti di una conseguenza di quanto accaduto a Reggio ma bensi di un errore in buona fede. Intanto però i grandi esperti, che sentenziarono l’evidente errore pro Benevento, nulla hanno detto sull’errore ancora più grande pro Parma. E quest’è!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *