giovedì 2 Febbraio 2023 Incontro IIS Alberti e Polizia presso la nuova sede della Questura | infosannionews.it giovedì 2 Febbraio 2023
  • Cultura: Rubano (FI), congratulazioni a neo soprintendente Gennaro Leva
Smooth Slider

Resto al Sud, a Telese verrà potenziato lo sportello.

Resto al Sud, a Telese verrà potenziato lo sportello. Il ...

Leva nominato Soprintendente, gli auguri di buon lavoro del Sindaco

Leva nominato Soprintendente, gli auguri di buon lavoro del Sindaco

Benevento - Il sindaco di Benevento Clemente Mastella e l'amministrazione ...

Cultura: Rubano (FI), congratulazioni a neo soprintendente Gennaro Leva

Cultura: Rubano (FI), congratulazioni a neo soprintendente Gennaro Leva

“Congratulazioni all’architetto Gennaro Leva, nominato nuovo soprintendente Archeologia Belle Arti ...

Azienda aerospaziale Dema, Rubano: stamane incontro con le delegazioni sindacali di Fiom, Fim e Uilm.

«La crisi dell'azienda aerospaziale Dema si è trascinata per mesi ...

Stampa articolo Stampa articolo

Incontro IIS Alberti e Polizia presso la nuova sede della Questura

05/12/2022
By

Il 1 dicembre, si è svolto il primo incontro pubblico tra le forze dell’ordine e la cittadinanza presso la sala multifunzionale della Questura di Benevento in Via Traiano; il privilegio di varcare la suggestiva location è toccato gli alunni della 1 B del Liceo Scientifico Scienze Applicate dell’IIS Alberti di Benevento.

Il locale, inaugurato lo scorso 18 ottobre, alla presenza del Capo della Polizia italiana Lamberto Giannini, oltre ad essere destinato agli incontri con le associazioni del territorio, ospita la sede provinciale dell’A.N.P.S.

Gli studenti, impegnati in un percorso di studi, unico nel nostro Paese, che ha come materie caratterizzanti le scienze forensi ed un approfondimento delle discipline giuridiche, sono stati accolti con la consueta affabilità dal Vice Questore dott. Vittorio Zampelli e dai suoi collaboratori.

Il Dott. Zampelli ha dialogato con i ragazzi, offrendo loro spunti di riflessione sui temi della legalità, intesa come acquisizione di atteggiamenti corretti e rispettosi delle norme di comportamento; ha inoltre invitato i giovani a farsi testimoni di legalità in un’ottica circolare dell’educazione, in cui spesso sono proprio i figli a diventare esempio e sprone per i genitori.

A seguire il Vice questore ha guidato per mano gli studenti in un percorso minato sui pericoli del web e sulle ludopatie; la conversazione, i cui i ragazzi sono stati attori partecipi e non spettatori passivi, è stata coinvolgente e ha puntato a mettere in luce i pericoli annidati nella rete che, in modo insidioso ghermisce le proprie ignare vittime, colpendole in maniera irreparabile.

L’incontro si è concluso con un mini-laboratorio che ha avuto un impatto emotivo significativo sugli studenti che si sono mostrati partecipi e interessati. Con questo momento formativo si aggiunge un tassello alla costruzione di percorsi di consapevolezza civile che portando le forze dell’ordine tra i giovani, li rendono partecipi di un progetto di legalità che coinvolge in modo diretto tutti.

Tags: