sabato 10 Dicembre 2022 Post elezioni, Antonella Pepe: “Prendere ago e filo per ricostruire un partito che oggi dimostra la sua debolezza” | infosannionews.it sabato 10 Dicembre 2022
  • Carabinieri. Arrestata 31enne per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente
Smooth Slider
L’inverno demografico non sfiora Telese Terme (+8,3%).

L’inverno demografico non sfiora Telese Terme (+8,3%).

Il sindaco: “Bene, ma non possiamo restare indifferenti rispetto a ...

Accademia al Rampone con il VOV Oplonti

Impegno di campionato casalingo per l’Accademia Volley.Domani pomeriggio le giallorosse ...

Stampa articolo Stampa articolo

Post elezioni, Antonella Pepe: “Prendere ago e filo per ricostruire un partito che oggi dimostra la sua debolezza”

27/09/2022
By

“Il Pd non è proprietà di nessuno, non ci sentiremo ospiti a casa nostra dove siamo sempre rimasti anche quando qualcuno ha scelto di non misurarsi con il momento storico”.

Oggi la conferenza stampa di Antonella Pepe, presidente del Pd e candidata alle elezioni politiche alla Camera dei Deputati nel collegio uninominale di Benevento che accompagnata dal consigliere Erasmo Mortaruolo, dopo gli auguri agli eletti e l’ammissione di una sconfitta inequivocabile, fa il bilancio su percentuali e dati territoriali e partendo da questi, ha annunciato Antonella Pepe, l’avvio di un profondo rinnovamento per il Partito Democratico nel Sannio, cominciando dai rapporti con Palazzo Santa Lucia.

Per il futuro, hanno commentato Pepe e Mortaruolo la volontà, sarà quella di ricostruire un partito più forte plurale e capace di interloquire di più con la Regione. “E’ il momento di superare il dualismo che da tempo accompagna il Pd nel dialogo con il presidente De Luca, – ha detto Mino Mortaruolo – il centrosinistra siamo solo noi”.

Nel corso della conferenza stampa non sono mancate  bordate all’ex  deputato Umberto del Basso De Caro che dopo aver rifiutato la candidatura si è defilato dalla campagna elettorale. Ma va anche a chi ha parlato di dimissioni per Pepe dopo il voto.

“Il Pd ha retto grazie a chi si è impegnato, a chi non si è sottratto a una sfida che si annunciava proibitiva e non certo per merito di chi è stato assente”.  “In Campania  – ha commentato Pepe –  la media del Pd è del 15%, noi ci siamo fermati al 13″. Inoltre se è vero che siamo due punti sotto la media regionale –  al 13 rispetto al 15 – avevamo un competitor in più, Sandra Lonardo Mastella”.

L’analisi dei dati però, si estende anche al passato, con precisione al 2018, quando “cinque anni fa il Pd era al governo della Provincia e di tutti i principali comuni del Sannio – ha commentato Pepe – e il risultato fu di poco superiore a quello ottenuto oggi. Noi però abbiamo combattuto a mani nude a riprova che nessuno è indispensabile, ma chi sperava in un tracollo è rimasto deluso”.

Soffermandosi poi sul dato nazionale e su ciò che aspetta il Pd Antonella Pepe commenta: “La sconfitta è evidente, clamorosa nei numeri. La verità è che il Pd resta un partito irrisolto, privo di una identità riconoscibile, incapace di rappresentare il cambiamento e che deve essere totalmente ricostruito”.

Quindi: “Ora inizia un nuovo percorso, ricostruiremo il partito pezzo per pezzo, comune per comune. E’ tempo di rimediare”.

Tags: