mercoledì 28 Settembre 2022 L’appello al voto di Antonella Pepe: “O noi e il Sud o le destre” | infosannionews.it mercoledì 28 Settembre 2022
  • Scambio reperti antichi, obbligo dimora per sovrintendente
Smooth Slider
Notte delle Streghe, al via la presentazione della decima edizione

Notte delle Streghe, al via la presentazione della decima edizione

Domani, 29 settembre alle ore 10.00, nella sala dell’Antico Teatro ...

Lettera di mons. Accrocca ai sacerdoti sull’Istituto Superiore di Scienze Religiose

Lettera di mons. Accrocca ai sacerdoti sull'Istituto Superiore di Scienze Religiose

AL PRESBITERIO DIOCESANO Carissimi Confratelli nel sacerdozio,San Pietro esorta i credenti ...

La Solot Compagnia Stabile di Benevento presenta la Stagione Teatrale 2022

La Solot Compagnia Stabile di Benevento, mercoledì 5 ottobre, alle ...

Eventi al femminile. L'associazione Massimo Rao riprende le attività

L’Associazione Massimo Rao riprende le attività, dopo la pausa estiva, ...

Stampa articolo Stampa articolo

L’appello al voto di Antonella Pepe: “O noi e il Sud o le destre”

23/09/2022
By

Di seguito l’appello al voto di Antonella Pepe, candidata alla Camera dei Deputati per la coalizione dei ‘Democratici e Progressisti’ nel collegio uninominale di Benevento.

“Ho voluto chiudere la mia campagna elettorale ad Apice, dove tutto è cominciato, tra i volti e tra le strade che hanno visto nascere, crescere e consolidarsi la mia passione per la politica. Un ritorno a casa dopo un viaggio lungo un mese. Settimane intense, bellissime. Sono stata ovunque mi è stato chiesto di essere. E farò tesoro dei consigli che ho ricevuto, delle proposte che ho raccolto. Non dimenticherò né le speranze né le paure incontrate in questo percorso. Per come mi avete accolto, per l’affetto dimostratomi, ringrazio tutti. Ho fatto il possibile per trasmettervi le ragioni di un impegno che va oltre la mia persona perché racconta la voglia di riscatto di una generazione, di una comunità, di un territorio. Le parole d’ordine le conoscete: ambiente, istruzione, lavoro, sanità, Sud. Conoscete anche le nostre proposte. E penso anche sia chiara, ormai, l’importanza della posta in palio. Soprattutto qui. Nel Meridione, nel Sannio. Come mai era successo prima, in questa campagna elettorale si è infatti palesata con chiarezza e nettezza la diversità tra noi e gli altri, tra chi vuole unire e chi vuole dividere, tra chi crede che la nostra terra necessiti di trasformazioni profonde e radicali e chi crede nella conservazione e nella difesa dello status quo, tra chi rivendica il diritto a restare e chi spalanca le porte alla rassegnazione e a nuove diseguaglianze. Adesso, però, è tutto nelle vostre mani. Il voto di domenica deciderà dove vogliamo vivere nei prossimi trent’anni. L’entusiasmo che ho visto crescere ora dopo ora, piazza dopo piazza, comizio dopo comizio, mi dice che ce la faremo. Non sarà un passato che non vuole passare a decidere il nostro futuro”.

Tags: