mercoledì 28 Settembre 2022 Comunità Montana Fortore: richiesto riconoscimento calamità naturale | infosannionews.it mercoledì 28 Settembre 2022
  • Scambio reperti antichi, obbligo dimora per sovrintendente
Smooth Slider
Notte delle Streghe, al via la presentazione della decima edizione

Notte delle Streghe, al via la presentazione della decima edizione

Domani, 29 settembre alle ore 10.00, nella sala dell’Antico Teatro ...

Lettera di mons. Accrocca ai sacerdoti sull’Istituto Superiore di Scienze Religiose

Lettera di mons. Accrocca ai sacerdoti sull'Istituto Superiore di Scienze Religiose

AL PRESBITERIO DIOCESANO Carissimi Confratelli nel sacerdozio,San Pietro esorta i credenti ...

La Solot Compagnia Stabile di Benevento presenta la Stagione Teatrale 2022

La Solot Compagnia Stabile di Benevento, mercoledì 5 ottobre, alle ...

Eventi al femminile. L'associazione Massimo Rao riprende le attività

L’Associazione Massimo Rao riprende le attività, dopo la pausa estiva, ...

Stampa articolo Stampa articolo

Comunità Montana Fortore: richiesto riconoscimento calamità naturale

22/09/2022
By

La Comunità Montana del Fortore ha richiesto alla Regione Campania ed al Ministero dell’Agricoltura e Forestazione il riconoscimento della dichiarazione dello stato di calamità naturale per le aziende agricole e per le infrastrutture comunali danneggiate in seguito allo stato di siccità determinatosi sul territorio di propria competenza nel periodo maggio-settembre 2022. “Unitamente alla Giunta abbiamo deciso di richiedere lo stato di calamità – dichiara il presidente dell’Ente, Zaccaria Spina – dopo aver preso atto della relazione del Responsabile del settore Agricoltura e Foreste, Pietro Giallonardo, al quale sono state fatte pervenire varie istanze di attivazione della procedura da parte di numerosi agricoltori ed allevatori, nonché di organizzazioni sindacali di categoria e di amministrazioni comunali. La visita dell’assessore regionale all’agricoltura, Nicola Caputo, è stata per noi l’occasione anche per consegnargli in formato cartaceo una copia della delibera di Giunta”. Gli operatori del settore agricolo dell’area fortorina hanno subito una importante riduzione del proprio reddito vista la consistente diminuzione delle produzioni cerealicole, foraggere, orticole e zootecniche con conseguente riduzione della produzione lorda vendibile, pari a circa il 40 per cento rispetto alle normali e consolidate rese produttive. Ciò è stato determinato – come riporta la delibera di Giunta – “a seguito di un persistente stress idrico, causato da mancata piovosità, accompagnato spesso da forti e continui venti che hanno determinato un eccesso di traspirazione di terreni di natura prevalentemente argillosa, con inaridimento e fessurazione degli stessi”. Al contempo anche alcune amministrazioni comunali hanno lamentato danni alle infrastrutture idriche.

Tags: