sabato 28 Gennaio 2023 Mastella: “Meridionali, votare per Autonomia è Tafazzismo” | infosannionews.it sabato 28 Gennaio 2023
  • Pd: Cacciano e Del Basso De Caro, il giorno della riscossa
Smooth Slider

Si cerca il tema del Design per la BeneBiennale

Il design è soprattutto l’intelligenza che si diverte e studia ...

Accademia superata in casa dal Volleyro

Brutto stop per l'Accademia Volley che ieri sera è stata ...

EdilBen Sant'Agnese: il punto su under 15 e under 17

Nuovo anno, nuove sfide per l’EDILBEN Basket Sant’Agnese che si ...

Il Comitato Sannita Abc manifesta davanti la Regione Campania e chiede un incontro a De Luca

Ieri pomeriggio, 27 Gennaio 2023,  il Comitato sannita Abc, con ...

Tradizione Ceramista, firmato il patto di amicizia tra Cerreto Sannita e Rutigliano

A Rutigliano, in provincia di Bari, è stato stipulato il ...

L’Anpi di Benevento per la memoria dell’Olocausto e per la lotta alle discriminazioni

La sezione di Benevento dell’Anpi ha celebrato il Giorno della ...

Stampa articolo Stampa articolo

Mastella: “Meridionali, votare per Autonomia è Tafazzismo”

04/09/2022
By

“Confido nel fatto che i meridionali non si lascino incantare dalle sirene dei leghisti e impediscano che si spezzi il filo dello sviluppo del Sud con la riforma dell’autonomia differenziata”.

“Mandare la Lega al Governo con i voti del Sud sarebbe puro tafazzismo, un atto di autolesionismo”, lo ha detto il segretario nazionale di Noi di Centro Clemente Mastella partecipando ad un convegno di ‘Vinestate’ a Torrecuso. “I governatori delle grandi regioni del Nord da tempo sono in forcing per far passare l’autonomia differenziata: un assetto istituzionale che minerebbe la solidarietà nazionale e renderebbe strutturale la diseguaglianza. Questo colpo di mano ai danni del Mezzogiorno è stato stigmatizzato dai Vescovi delle aree interne in quello che è stato un vero e proprio Manifesto di Benevento e che non a caso ha suscitato la reazione di un importante leghista del Pirellone. I meridionali debbono impedire nelle urne che i leghisti istituzionalizzino le diseguaglianze territoriali”, conclude Mastella.

Tags: