mercoledì 28 Settembre 2022 40.ma edizione della Festa dell’Emigrante – Rotte che si incontrano | infosannionews.it mercoledì 28 Settembre 2022
  • Scambio reperti antichi, obbligo dimora per sovrintendente
Smooth Slider
Notte delle Streghe, al via la presentazione della decima edizione

Notte delle Streghe, al via la presentazione della decima edizione

Domani, 29 settembre alle ore 10.00, nella sala dell’Antico Teatro ...

Lettera di mons. Accrocca ai sacerdoti sull’Istituto Superiore di Scienze Religiose

Lettera di mons. Accrocca ai sacerdoti sull'Istituto Superiore di Scienze Religiose

AL PRESBITERIO DIOCESANO Carissimi Confratelli nel sacerdozio,San Pietro esorta i credenti ...

La Solot Compagnia Stabile di Benevento presenta la Stagione Teatrale 2022

La Solot Compagnia Stabile di Benevento, mercoledì 5 ottobre, alle ...

Eventi al femminile. L'associazione Massimo Rao riprende le attività

L’Associazione Massimo Rao riprende le attività, dopo la pausa estiva, ...

Stampa articolo Stampa articolo

40.ma edizione della Festa dell’Emigrante – Rotte che si incontrano

12/08/2022
By

Una lunga tradizione, quest’anno attenzionata con finanziamento dalla Regione Campania, dal POC Campania 2014-2020 – linea strategica rigenerazione urbana, politiche per il turismo e cultura avviso pubblico programma unitario di percorsi turistici di tipo culturale, naturalistico, ed enogastronomico di portata nazionale ed internazionale – che vede il partenariato dei comuni di Baselice, Molinara, Montefalcone di Val Fortore, Reino con capofila proprio Foiano di Val Fortore, una manifestazione longeva e pregna di tanti significati, che non cede vigore nel tempo e si amplia nelle dimensioni. Un orgoglio per il piccolo centro fortorino, che in agosto rivive gli incontri più emozionanti. Lo spopolamento che segue le necessità, l’addio di troppi uomini e donne che hanno dovuto loro malgrado lasciare la propria vita, magari modesta, spesso disperata, nei periodi bui della storia italiana e fortorina, quando la speranza aveva il nome di uno stato lontano, sconosciuto, e il dolore l’umido di lacrime asciutte. Mentre si parte per ogni dove, qui è di tendenza tornare, ecco dunque gli onori casa e la personale dedica a chi per motivi diversi è stato emigrante, figlio o nipote di un viaggio verso altri luoghi. Un ritorno alle proprie origini dovuto, che con spirito goliardico e vacanziero induce al convivio e si rinnova. Mangiare come danzare o ascoltare la musica, qui diviene souvenir dell’anima. Le proposte come e gli sforzi dell’amministrazione sono tanti e vari, ad ogni palato un sapore diverso, in una veste ogni anno più interessante. Immancabili la canzone italiana, le danze popolari e il folklore dei Puglia Folk Project, ritmi etnici, ma anche tanti tributi a grandi artisti della musica italiana e band autoctone. L’invito per il taglio del nastro è stasera alle ore 21,30 in piazza San Giovanni, ma ovviamente, è solo l’assaggio, per i prossimi tre giorni, la piazza di Foiano diverrà simbolicamente la piazza del mondo foianese! Dall’amministrazione comunale fa eco il sentito benvenuto a tutti, sperando di poter “ingrassare” le valige di piacevoli ricordi dell’estate 2022 a Foiano, ma sarà compito dei protagonisti narrare puntualmente la soddisfazione del giorno dopo, con contributi visivi, dichiarazioni ed interviste a chi da lontano non tradisce mai la propria identità e sa sempre dove ritrovarla. Casa è dove il cuore batte più forte, oppure diversamente. Casa è anche Foiano.

Tags: