sabato 26 Novembre 2022 De Pierro e Scarinzi : “L’opposizione un esercizio di sciacallaggio politico” | infosannionews.it sabato 26 Novembre 2022
  • Comando Provinciale dei Carabinieri illuminato di arancione contro la violenza sulle donne
Smooth Slider
Primi passi in Provincia dell’Attivismo 5S verso la riorganizzazione territoriale e Amministrative

Primi passi in Provincia dell'Attivismo 5S verso la riorganizzazione territoriale e Amministrative

Dall’assemblea degli attivisti del M5S a Pietrelcina, è emersa una ...

Imprese: domani gazebo in piazza a Benevento per sos a Governo per pace fiscale

E’ Benevento il primo capoluogo di provincia in Campania scelto ...

Sannio il vice sindaco di San Lorenzello Maggiore Lorenzo Ruggiero aderisce a Forza Italia

Lorenzo Ruggiero, Vice Sindaco di San Lorenzo Maggiore e primo ...

A Cusano Mutri la manifestazione: No alla violenza sulle Donne nell'occasione si è parlato anche della situazione sanitaria della Valle Telesina

Una delegazione della  Associazione “Fondazione Salute & Territorio” - gruppo che lotta ...

Stampa articolo Stampa articolo

De Pierro e Scarinzi : “L’opposizione un esercizio di sciacallaggio politico”

22/06/2022
By

“Un esercizio di sciacallaggio politico. Le opposizioni si sono avventate come veri e propri avvoltoi nella complessa fase che – in virtù della scadenza della concessione per il servizio idrico integrato – vede l’amministrazione impegnata nello sforzo, non privo di qualche complessità giuridica, di garantire la prosecuzione di un servizio semplicemente vitale quale quello idrico integrato. Azzerando qualsiasi tipo di apporto costruttivo, le minoranze si dedicano al banale dileggio. Il Sindaco è impegnato ad evitare che dal primo luglio si generi un caos di proporzioni enormi: se si staccasse la spina all’attuale concessionario si aprirebbero scenari cupi e si rischierebbero gravi conseguenze che solo gli irresponsabili potrebbero prendere anche solo in considerazione. La delibera che voteremo presto in Consiglio ha l’obiettivo, perfettamente legittimo, di assicurare la continuità delle attività di un essenziale servizio pubblico per permetterne la prosecuzione anche oltre la data di scadenza del rapporto di concessione, nelle more di conclusione del procedimento di gara. Gara la cui indizione, come ripetuto in tutte le salse, spetta all’Ente idrico. L’amministrazione appiana un inadempimento di terzi nel solo interesse dei cittadini che devono fruire di un servizio indispensabile, come l’acqua, senza rischiare rovinosi stop. Lo hanno fatto moltissime altre amministrazioni di ogni colore politico, senza che si alzassero inutili polveroni. Troviamo poi vergognoso richiamare, in una diatriba politico-amministrativo, un procedimento penale in corso e per il quale nemmeno è iniziato il dibattimento: oltre che una profanazione del principio di garantismo è anche una caduta di stile”. Così, in una nota, il vicesindaco, Francesco De Pierro, e il capo della segreteria politica di Mastella, Luigi Scarinzi

Tags: ,