sabato 28 Gennaio 2023 Nomina Del Gaudio. Mastella attacca Perifano: “Ripassi parabola evangelica della pagliuzza e della trave” | infosannionews.it sabato 28 Gennaio 2023
  • Pd: Cacciano e Del Basso De Caro, il giorno della riscossa
Smooth Slider

Si cerca il tema del Design per la BeneBiennale

Il design è soprattutto l’intelligenza che si diverte e studia ...

Accademia superata in casa dal Volleyro

Brutto stop per l'Accademia Volley che ieri sera è stata ...

EdilBen Sant'Agnese: il punto su under 15 e under 17

Nuovo anno, nuove sfide per l’EDILBEN Basket Sant’Agnese che si ...

Il Comitato Sannita Abc manifesta davanti la Regione Campania e chiede un incontro a De Luca

Ieri pomeriggio, 27 Gennaio 2023,  il Comitato sannita Abc, con ...

Tradizione Ceramista, firmato il patto di amicizia tra Cerreto Sannita e Rutigliano

A Rutigliano, in provincia di Bari, è stato stipulato il ...

L’Anpi di Benevento per la memoria dell’Olocausto e per la lotta alle discriminazioni

La sezione di Benevento dell’Anpi ha celebrato il Giorno della ...

Stampa articolo Stampa articolo

Nomina Del Gaudio. Mastella attacca Perifano: “Ripassi parabola evangelica della pagliuzza e della trave”

10/06/2022
By

“Trovo insopportabile l’esercizio di doppiopesismo e fariseismo etico in cui si è cimentato il consigliere di minoranza Perifano a proposito della nomina al Controllo di gestione di una personalità prestigiosa e di riconosciute qualità professionali quale Pio Del Gaudio”.

Così in una nota il sindaco di Benevento Clemente Mastella.

“La predica è sbagliata perché il certificato di residenza ovviamente non è né un requisito, né può costituire un criterio di preferenza per nessuna nomina, tantomeno per una casella che richiede un’alta specializzazione tecnica e competenze peculiari come quella al Controllo di gestione. Ma il pulpito da cui la predica proviene è proprio grottesco. Proprio il consigliere Perifano da professionista ha ricevuto, legittimamente, incarichi da enti come, ad esempio, l’Asl di Frosinone e ultimamente – come ho saputo casualmente – dal Comune di Capua.

Anche in Ciociaria o nella città del Casertano dunque sarebbero state mortificate le professionalità locali e anche lì avrebbero dovuto guardare all’appartenenza territoriale? Oppure questi presunti standard di opportunità valgono solo quando si parla d’altri? Rinnovo la massima fiducia a Pio Del Gaudio e gli auguro buon lavoro per l’incarico che ricoprirà a Benevento. I censori a orologeria invece ripassino la parabola evangelica della pagliuzza e della trave”, conclude il Sindaco.

Tags: