giovedì 6 Ottobre 2022 Pago Veiano. Presentato il libro : “Pago Veiano nell’antichità – le pietre raccontano”. | infosannionews.it giovedì 6 Ottobre 2022
  • Ucraina, De Luca annuncia: "Una grande manifestazione per la pace a Napoli sabato 29 ottobre".
Smooth Slider

Apollosa, la maggioranza: Dalla minoranza solo polemiche pretestuose!

"Il Consiglio Comunale di Apollosa, in data 4 ottobre, al ...

Benevento la città con più contagiati nel periodo dal 28 settembre al 4 Ottobre

Maglia nera della Campania Benevento con 391 contagiati nel periodo ...

Maglione: «Minacce a Volpe provano che Sannio non è un’oasi felice».

Maglione: «Minacce a Volpe provano che Sannio non è un’oasi felice».

«Nell’esprimere la mia solidarietà al direttore dell’Asl Gennaro Volpe, invito ...

Pubblicato il bando della decima edizione di Cinefrutta riservato alle scuole medie e superiori

È online il bando della decima edizione di Cinefrutta, il ...

Telese Terme e Viterbo, “gemellate” grazie alle terme e al telesino Antonio Di Pietro

L’evento di presentazione del libro di Antonio Di Pietro è ...

Imprese: “boom” di adesioni a Limatola per sos a governo contro cartelle esattoriali.

“E’ stato un vero e proprio successo l’avvio della raccolta ...

Stampa articolo Stampa articolo

Pago Veiano. Presentato il libro : “Pago Veiano nell’antichità – le pietre raccontano”.

04/06/2022
By

L’importante pubblicazione portata all’attenzione di tutti i convenuti dallo storico locale Nicola De Palma.

De Palma: “ringrazio l’amministrazione comunale per questo grande evento e tutti coloro che hanno partecipato”.

di Lino Santillo

Una splendida e storica serata a totale beneficio della collettività locale. Senza dubbi ha vinto la cultura. Nella splendida piazza Madonna del Santissimo Rosario si è svolta la presentazione del libro scritto dallo storico locale Nicola De Palma. Il pubblico delle grandi occasioni in rigoroso silenzio ha ascoltato tutti relatori dell’importante evento culturale. Un evento organizzato dall’amministrazione comunale presieduta da Mauro De Ieso con il sostegno del consigliere delegato alla Cultura Cipriano Pezzuto. Tutto si è svolto con grande impegno e particolare professionalità da parte di tutti i convenuti. Dopo l’inaugurazione dell’area museale dedicata ai reperti archeologici di epoca romana, l’inizio della presentazione del libro. Lo stesso Cipriano Pezzuto ha introdotto il convegno per passare il microfono al sindaco Mauro De Ieso, il quale si è complimentato con tutti i presenti e in particolare con l’autore della prestigiosa ricerca ad opera del prof. De Palma. Poi, la parola ad un altro storico e attore locale Dodo Gagliarde, il quale attraverso un excursus ha parlato della storia locale legata ai reperti archeologici ritrovati in ogni angolo di Pago Veiano. A seguire l’intervento, molto atteso, dell’archeologo prof. Italo Iasiello il quale ha incantato l’uditorio nel tracciare in ogni suo particolare l’intero iter seguito dall’autore Nicola De Palma ne portare alla luce tutti i reperti archeologico ritrovati ed esposti al pubblico. Infine, la presentazione del libro dal titolo “Pago Veiano nell’antichità “le pietre raccontano” da parte dello stesso autore Nicola De Palma il quale ha inteso spiegare a tuti i convenuti come è arrivato a tracciare nei minimi particolari ogni fase della storia locale di un tempo passato. Le pietre raccontano, sono testimoni di un passato che non si è perso sotto la polvere dei secoli, e che anzi si mantiene vivo nonostante l’inevitabile usura prodotta dal tempo. Moltissimi elementi riprodotti nella pietra ci possono parlare di storie e avvenimenti accaduti nei tempi remoti: pensiamo alle steli, ai cippi, alle targhe, alle lapidi, ma anche ai fregi, alle colonne, alle opere di scultura, alle fontane, agli stessi edifici, laici e religiosi. Anche a Pago Veiano le pietre parlano e raccontano. Raccontano di storie antiche e meno antiche, vissute da quelli che ci hanno preceduto e che fanno parte del patrimonio inalienabile della nostra comunità. Quello che ho con questo lavoro è un viaggio nella memoria storica cittadina, prendendo proprio lo spunto dai racconti che le pietre di Pago Veiano continuano a far rivivere. È un percorso che si svolge attraverso sette capitoli contenenti itinerari tematici, riccamente illustrati e con puntuali riferimenti bibliografici. È un invito ad ascoltare la voce delle pietre della cittadina, se solo dedicassimo loro una minima parte del nostro tempo. Poi, diversi interventi da parte di cittadini presenti nella splendida piazza. Tra i tanti interventi la proposta di un laboratorio di epigrafia didattica, con la guida di insegnanti e di esperti, per un processo di decodificazione dei messaggi trasmessi dalle pietre capaci, sotto l’apparenza fredda e silenziosa, di raccontare storie ed emozioni di un mondo lontano nel tempo, ma assai vicino al nostro. Storie che narrano di sentimenti personali e relazioni familiari, di carriere politiche ma anche di immigrazione ed integrazione culturale, di articolazione sociale, di circolazione di idee e religioni, del rapporto con la morte, dell’utilizzo degli spazi urbani. A presentare e moderare l’intera serata culturale il giornalista Lino Santillo. Lo stesso sindaco Mauro De Ieso ha dichiarato: “’installazione è un invito ad ascoltare la voce delle pietre del nostro paese. Perché le pietre raccontano, le pietre parlano, le pietre rivelano storie e suggestioni, le pietre sono testimoni di un passato che non si è perso sotto la polvere dei secoli, e che anzi si mantiene vivo nonostante l’inevitabile usura prodotta dal tempo. Moltissimi elementi riprodotti nella pietra ci possono parlare di storie e avvenimenti accaduti nei tempi remoti: pensiamo alle steli, ai cippi, alle targhe, alle lapidi, ma anche ai fregi, alle colonne, alle opere di scultura, alle fontane, agli edifici laici e religiosi. Tante pietre, tante storie. Raccontano di storie antiche e meno antiche, vissute da quelli che ci hanno preceduto e che fanno parte del patrimonio inalienabile della nostra comunità”. Senza dubbio una grande serata di cultura, come quella vissuta lo scorso anno 2021 con la presentazione del libro del prof. Antonio Bologna sul dialetto e la grammatica di Pago Veiano.

Tags: