giovedì 7 Luglio 2022 La Maggioranza a De Stasio: “Un continuo inciampo tra inesperienza d’aula e protagonismo” | infosannionews.it giovedì 7 Luglio 2022
Smooth Slider

Il “Telesia for Peoples” apre il 22 luglio con una serata dedicata ai giovani

Il “Telesia for Peoples” dedicata ai giovani nel segno della ...

Proroga a Gesesa. Comitato Sannita ABC: “Mastella dovrebbe garantire legalità, trasparenza e buon governo”

Proroga a Gesesa. Comitato Sannita ABC: Mastella dovrebbe garantire legalità, trasparenza e buon governo

Di seguito l'intervento di Marilina Mucci Comitato Sannita Acqua Bene ...

Pagati gli stipendi arretrati del 2021 ai lavoratori della Samte.

Pagati gli stipendi arretrati del 2021 ai lavoratori della Samte.

L’Avv,to Domenico Mauro, Presidente dell’Organo di liquidazione della Samte srl, ...

Stampa articolo Stampa articolo

La Maggioranza a De Stasio: “Un continuo inciampo tra inesperienza d’aula e protagonismo”

26/05/2022
By

“L’interrogazione prodotta dalla consigliera De Stasio desta stupore. Purtroppo registriamo che l’esponente leghista continua ad inciampare nel combinato disposto tra inesperienza d’Aula e protagonismo. Una interrogazione su un tema che presto sarà in Consiglio comunale per un ampio e articolato dibattito non è un atto ispettivo, ma solo un pretesto per un attacco politico. E a proposito di pretestuosità, troviamo ingenerosa l’accusa di inefficacia addebitata alla Gesesa. È il contrario del vero. Se si escludono parentesi minimali e canoniche manovre, il ritmo dell’erogazione è pienamente soddisfacente. A meno che, in totale distonia con le politiche del suo partito e della sua area politica, anche la Lega non voglia sposare il clima di demonizzazione ideologica della partecipazione privata alla gestione idrica. Da settimane assistiamo alla tambureggiante battaglia di un comitato che ora ha coinvolto anche un nugolo di insegnanti in una crociata assolutamente legittima ma dai connotati di natura ideologica e totalmente politica. L’acqua pubblica, come tutti sanno, non è in discussione. La messa all’indice di normali campagne di sensibilizzazione tra i giovani, bollate con frasi inutilmente altisonanti, è chiaramente uno strumento di una lotta politica appoggiata non a caso da movimenti politici, di sinistra radicale, con rappresentanti parlamentari. La difesa di un patrimonio comune come la scuola, non può essere mescolata o peggio confusa con la partigianeria.
Il dibattito sulla risorsa idrica va affrontato e siamo disponibili: ma senza pulsioni pauperiste, vetero-ideologismi e complessi di superiorità morale”. Lo dichiarano, in una nota, i capigruppo di maggioranza di Palazzo Mosti.