giovedì 7 Luglio 2022 Elezioni comunali, Marotta: “Ridare vita all’antico borgo di Limatola” | infosannionews.it giovedì 7 Luglio 2022
Smooth Slider

Il “Telesia for Peoples” apre il 22 luglio con una serata dedicata ai giovani

Il “Telesia for Peoples” dedicata ai giovani nel segno della ...

Proroga a Gesesa. Comitato Sannita ABC: “Mastella dovrebbe garantire legalità, trasparenza e buon governo”

Proroga a Gesesa. Comitato Sannita ABC: Mastella dovrebbe garantire legalità, trasparenza e buon governo

Di seguito l'intervento di Marilina Mucci Comitato Sannita Acqua Bene ...

Pagati gli stipendi arretrati del 2021 ai lavoratori della Samte.

Pagati gli stipendi arretrati del 2021 ai lavoratori della Samte.

L’Avv,to Domenico Mauro, Presidente dell’Organo di liquidazione della Samte srl, ...

Stampa articolo Stampa articolo

Elezioni comunali, Marotta: “Ridare vita all’antico borgo di Limatola”

26/04/2022
By

“Ridare vita all’antico borgo di Limatola, rigenerare le case abbandonate e creare una nuova comunità che possa dare fermento anche in quella zona. E per farlo l’idea da percorrere è quella di un progetto sperimentale che possa mettere in relazione persone ed energie provenienti da tutto il mondo”.

Così inizia Massimiliano Marotta, candidato sindaco alle prossime elezioni amministrative con la lista ‘A Limatola per Limatola’. Un percorso, il suo, che sta toccando vari punti della programmazione e che sta facendo emergere determinate criticità che devono essere affrontate per ridare lustro al piccolo centro sannita. La parola chiave, parlando di centro storico, è il turismo. Ma non quello “mordi e fuggi”, fatto di visitatori che arrivano, girano e vanno via. L’idea è di renderli protagonisti di Limatola nel vero senso della parola e in maniera attiva.

“Vogliamo promuovere un incontro autentico e attivo tra i turisti e la comunità locale; i turisti non saranno, pertanto, semplici avventori e visitatori del territorio di Limatola, ma diventeranno parte attiva della comunità e – insieme ai cittadini limatolesi – parteciperanno ad eventi ed iniziative proprie del territorio mettendo a disposizione il proprio tempo, ma anche la propria competenza e professionalità”.

Per riuscire in questo intento, allora, bisogna pensare a iniziative capaci di far emergere risorse nascoste e mai utilizzate del territorio, che vadano al di là di ciò che tutti già conoscono. E quindi il discorso si allarga all’enogastronomia e alle produzioni locali.

“In questo senso – continua Marotta – è utile allargare l’orizzonte e non pensare al turismo in senso stretto, ma formulare un progetto che possa promuovere nuove iniziative per lo sviluppo economico e sociale del paese, in primis mediante un focus su residenze e strutture abitative da rinnovare. Da qui nasce l’idea di ridare vita alle tante strutture dismesse o abbandonate nel borgo antico di Limatola. Alcune di queste verranno acquistate e ristrutturate mediante un particolare crowdfunding. Successivamente, alcune verranno adibite a residenze per ospitare i turisti, altre diventeranno degli spazi da mettere al servizio dell’intera comunità, luoghi di aggregazione, di incontro e di condivisione tra i cittadini del posto e quanti si recheranno a Limatola per vivere un’esperienza del tutto di nuova di comunità”.

Infine, capitolo a parte meritano, invece, tutte quelle zone che, con tutta probabilità, sono poco conosciute anche da chi il territorio lo vive, dei veri e propri tesori nascosti.

“Altro step del progetto è quello rivalorizzare quelli che sono i simboli del paese, carichi di secoli di storia, e che si possono trovare non solo percorrendo il borgo antico, godendo di vari punti panoramici e scorci caratteristici tra le stradine (le cosiddette “venelle”), ma anche in diversi punti del paese. Limatola è un territorio rurale fatto di campagne, da percorrere in modo lento, a piedi o in bici, raggiungendo dei punti panoramici e delle prospettive inedite lungo la valle del Medio Volturno. Tante sono le mete di interesse storico-artistico da poter visitare e ulteriormente valorizzare mediante questo nuovo modo di essere e di fare comunità.

Il progetto, insomma, lavora sulle connessioni tra locale e globale, nell’intento di coinvolgere e mettere in relazione persone provenienti da tutto il mondo, unendole con la comunità locale in un modo del tutto nuovo e originale”.

Tags: ,