giovedì 30 Giugno 2022 Guerra in Ucraina. Il conservatorio Nicola Sala intona gli Inni della Pace affinchè cessi al più presto il conflitto | infosannionews.it giovedì 30 Giugno 2022
Smooth Slider

Approvato il Programma di riqualificazione Paleolab e area del Geosito di Pietraroja

E’ stato approvato dal Vice Presidente della Provincia di Benevento, ...

Sasà Mendoza e Peppe Sannino ‘live’ sabato a Castelvenere per l’anteprima della Festa del Vino

Sasà Mendoza (piano), Domenico De Marco (batteria), Cristina Zeta (voce), ...

Covid, al San Pio salgono i ricoveri. Oggi due dimessi.

Dal bollettino diramato dall'azienda ospedaliera San Pio di Benevento, nelle ...

Acli Benevento, Mastella: auguri alla neo presidente Pagliarulo

Acli Benevento, Mastella: auguri alla neo presidente Pagliarulo

“I miei più sentiti complimenti alla neo presidente delle Acli ...

Chiusura Temporanea al Traffico della Strada Provinciale N° 79

Chiusura Temporanea al Traffico della Strada Provinciale N° 79

Al fine di consentire alla Società Gesesa lo spostamento delle ...

Stampa articolo Stampa articolo

Guerra in Ucraina. Il conservatorio Nicola Sala intona gli Inni della Pace affinchè cessi al più presto il conflitto

10/03/2022
By

Il Conservatorio di Musica “Nicola Sala” di Benevento ribadisce con determinazione il suo “No” alla guerra e si dichiara convinto sostenitore della pace nel mondo, confermando la sua vicinanza al popolo ucraino.

Per questo motivo, è stato organizzato un concerto-evento dal titolo “Inni di Pace” che si terrà sabato prossimo, 12 marzo, alle 11.30, in piazza IV Novembre.

Protagonisti dell’appuntamento, saranno la “Symphonic Band” dell’Istituto e la Banda Musicale del Corpo della Polizia Penitenziaria, che si esibirà in alta uniforme, dirette dai maestri Vincenzo D’Arcangelo e Fausto Remini con adattamento musicale degli Inni del maestro, Rino Alfieri.

In particolare, saranno eseguiti l’Inno italiano, l’Inno europeo e quello ucraino.

Per quest’ultimo, ci saranno le voci del soprano ucraino Tetyana Shyshnyak e del tenore Pasquale Riccio, diplomato del Conservatorio “Nicola Sala”, che intoneranno i versi sia nella lingua ucraina che in quella italiana.

Al concerto-evento, ha già dato la propria adesione la comunità ucraina nel Sannio, duramente provata da quanto sta accadendo ai loro familiari rimasti nei centri d’origine.

Si sono attivate, inoltre, la Caritas diocesana e le associazioni di volontariato della Croce Rossa, delle varie Misericordie insieme alle Pro loco cittadine e dell’intera provincia, coordinate dal presidente provinciale, Renzo Mazzeo.

Per assistere all’esecuzione degli “Inni di Pace”, sono state invitate tutte le autorità religiose, politiche, militari e civili per modo da testimoniare e rafforzare la richiesta di cessazione immediata di quest’assurdo conflitto.

Quest’evento, dall’alto valore simbolico, rappresenta un ulteriore modo per dimostrare come la pace sia il bene supremo.

L’umanità, in questi momenti, deve riflettere sui propri destini ed invitare i massimi responsabili delle decisioni supreme ad una profonda ragionevolezza sulla vita e sui suoi valori, religiosi, umani e civili che sono alla base della convivenza civile dei popoli.

In caso di pioggia, il concerto si terrà all’Auditorium San Vittorino.

Per quanti non avessero la possibilità di poter seguire dal vivo l’evento, i canali social del Conservatorio e le reti delle tv locali riprenderanno e diffonderanno l’appuntamento.

Tags: