lunedì 27 Giugno 2022 Rogo capannone di Airola, Maglione: “Mantenere alta l’attenzione” | infosannionews.it lunedì 27 Giugno 2022
Smooth Slider

Campionati Regionali di Prove multiple per la Libertas Benevento

Il Sannio ha sempre prodotto multiatleti importanti e la Libertas ...

Ponte – Torrecuso. Al via le iscrizioni per la settima edizione delle Olimpiadi dei Forum Giovanili

Ponte – Torrecuso. Al via le iscrizioni per la settima edizione delle Olimpiadi dei Forum Giovanili

Al via le iscrizioni per partecipare alle Olimpiadi dei Forum ...

“Borghi della Lettura” inaugurato ufficialmente l’ingresso del Comune di Cerreto Sannita

“Borghi della Lettura”, inaugurato l’ingresso del Comune di Cerreto Sannita. ...

San Pio, covid. Dopo l’impennata, ora situazione stabile

San Pio, covid. Dopo l'impennata, ora situazione stabile

Situazione stabile in questo fine settimana che non registra bessun ...

Pietrelcina. “Una Voce per Padre Pio”: share del 16,8% con 2.024.000 di telespettatori

La nota trasmissione televisiva di Raiuno vince la sfida con ...

Stampa articolo Stampa articolo

Rogo capannone di Airola, Maglione: “Mantenere alta l’attenzione”

29/11/2021
By

“A poco più di un mese dall’incendio del capannone industriale ad Airola, stamattina ho incontrato presso gli uffici dell’Arpac di Benevento il direttore del Dipartimento Provinciale Elina Barricella e gli altri responsabili dei vari settori dell’Agenzia, per fare il punto sulla situazione ambientale in città. L’incontro di stamattina è stato utile a capire come l’attenzione resti costante. In tal senso, a fronte delle mie richieste, ho ricevuto importanti rassicurazioni” a dirlo in un comunicato il deputato M5S Pasquale Maglione.

”La direttrice – prosegue il deputato – ha riferito che le attività di monitoraggio continueranno a interessare quegli aspetti che dall’analisi dei dati raccolti potrebbero presentare ancora delle criticità. Nell’occasione ho chiesto anche ragguagli in merito all’accesso agli atti dell’Agenzia relativamente all’incendio avvenuto in città. Anche su questo avevo raccolto le perplessità di alcuni cittadini cui riferisco quanto ribadito dall’Agenzia: l’accesso agli atti non coperti da segreto investigativo segue le regole stabilite dalla normativa vigente che ne disciplina anche i tempi. Diverso è invece il percorso di accesso a quei documenti coperti dal segreto di indagine per i quali il rilascio segue delle regole diverse. Infine ai vertici dell’Agenzia locale ho ricordato le problematiche relative all’inquinamento del fiume Isclero e alle condizioni in cui versa la discarica di Tre Ponti che da tempo costituisce un nervo scoperto e una costante preoccupazione per la popolazione dell’area. Avendo riscontrato piena disponibilità da parte dell’Arpac – aggiunge Maglione nelle conclusioni – colgo l’occasione per ringraziare l’intera struttura per il lavoro che sta svolgendo e per la disponibilità manifestata nel venire incontro alle istanze di chiarezza e di protezione che provengono dalla collettività”.

Tags: