Questione di via Saragat Fausto Pepe: “i Consiglieri Regionali del nostro territorio dovrebbero interrogare la Regione”

Di seguito l’intervento di Fausto Pepe Dirigente PD Benevento:

Fausto Pepe 

“In piena campagna elettorale per le amministrative di Benevento, l’attuale assessore con la delega ai rapporti con ACER (ex IACP) Chiusolo, annunciò che sulla annosa questione di Via Saragat, e cioè quella delle case ex IACP, si era trovata una soluzione “vantaggiosa”.

Tale annosa vicenda riguarda un complesso immobiliare di proprietà ex IACP, oggi ACER, che negli anni ha vissuto varie problematiche da quelle urbanistiche, per abusivismo edilizio, a quelle legali, con tanti contenziosi tra l’ex IACP e gli assegnatari.

Di recente si è addivenuti ad una transazione, sottoscritta tra il Presidente ACER David Lebro, il Direttore Generale ACER Giuliano Palagi, e gli assegnatari rappresentati dal loro avvocato.

Questa convezione però al momento non ha prodotto gli effetti auspicati, anzi restano forti dubbi di carattere legale e ammnistrativo.

Ripeto cose già dette in piena campagna elettorale, assumendomene la responsabilità, e cioè che la transazione non chiarisce come e quando l’ufficio legale dell’ACER ha elaborato tale atto, e con quale parere.

Inoltre il dirigente della Avvocatura ACER, con quale atto ha approvato la transazione proposta agli assegnatari.

Tale ipotetico atto di determina inoltre ha il necessario impegno di spesa a copertura della stessa, visto che la transazione prevede ripercussioni economiche a sfavore dell’ACER.

Da quanto è dato sapere, mancano tutta una serie di atti amministrativi, e di pareri, che rendono di fatto “inutile”, purtroppo tale transazione. Non da ultimo una transazione per essere “tale” deve avere anche un parere da parte dei Revisori Contabili di ACER, esiste tale atto?

Restano pertanto tutti i dubbi sollevati da più parti circa le motivazioni che hanno indotto, il Presidente ACER Lebro, ex Consigliere Comunale di Napoli e cointestatario con Mastella della lista elettorale “Per la Città. Noi Campani”, presente alle ultime elezioni comunali di Napoli, ad avallare una simile transazione, vuota di pareri obbligatori e di atti formali.

Continuo a pensare che i Consiglieri Regionali del nostro territorio dovrebbero provvedere ad interrogare la Regione su questo increscioso e scomodo argomento”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *